Tongya: «La Juve mi ha aiutato in tutto. Vogliamo portare a termine i nostri obiettivi» – VIDEO

Iscriviti
tongya-juve-primavera
© foto www.imagephotoagency.it

tongya-juve-primavera

Franco Tongya, centrocampista della Juve Primavera, ha rilasciato un’intervista, raccontando la sua esperienza in bianconero

Ai microfoni di Juventus TV, Franco Tongya ha rilasciato un’intervista. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

STAGIONE«Con la Primavera sta andando molto bene. Abbiamo centrato quasi tutti gli obiettivi. Stiam cercando di dare il massimo, di arrivare in fondo a tutte le competizioni. Siamo partiti male in campionato ma adesso ci siamo ripresi molto bene, in Youth League siamo agli ottavi e in Coppa Italia in semifinale di ritorno. Tutti gli obiettivi stiamo cercando di portarli a termine».

ZAULI«Ha influito molto sul nostro andamento, sull’essere gruppo. Penso che il problema all’inizio sia stato il non essere gruppo, non essere molto affiatati mentre adesso è la nostra forza vera».

CARATTERISTICHE – «Sono un giocatore che può fare tanti ruoli: ho giocato da play, da mezz’ala, da trequartista, da esterno, da punta. Posso adattarmi facilmente in molti ruoli, ho determinate caratteristiche e sto cercando di aiutare la squadra dando il meglio in qualunque posizione. Si deve migliorare sempre in tutto, però penso di dover lavorare più sul mancino e sul colpo di testa».

INIZI – «Ho cominciato a giocare a calcio a 3/4 anni al Brandizzo, una squadra di Chivasso qui vicino a Torino. Poi a 7 anni ho fatto provini per Juve e Toro e alla fine ho scelto la Juve. È da quando ho 7 anni che sono qui quindi sono passati praticamente 10 anni».

ALLENATORI – «Tutti i mister che ho avuto in questi 10/11 anni alla Juve sono stati tutti importanti. Mister Spugna mi ha dato una mano nel cambio di ruolo, anche Bovo mister dello scudetto con l’Under 15. Sono stati importanti e ringrazio tutti e due».

UNDER 15 – «Lo Scudetto penso sia stata la gratificazione che aspettavo da un po’. Alla Juve questo scudetto mancava da tanto tempo e son contento di averglielo portato da capitano quell’anno là».

GIOCATORI – «Ci sono tanti giocatori a cui mi ispiro però penso sia Ronaldo. Mi sono già allenato molte volte con lui ed è incredibile».

SETTORE GIOVANILE – «La Juve mi ha aiutato in tutto, praticamente mi hanno formato loro. Ogni mister mi ha dato una mano. Il settore giovanile della Juventus è forte: oltre al calcio insegna la disciplina e ad andare bene a scuola».

Condividi