Torna la Serie A: la Juventus si prepara alla ripartenza 

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

La Juve torna in campo per la ripresa degli allenamenti individuali e in scaglioni, e dopo il via libera ufficiale da parte degli organi di Governo, la Serie A ha iniziato il conto alla rovescia per la ripartenza.

In casa Juventus tutto è pronto per ripartire. A più di due mesi dalla sospensione del campionato di Serie A per l’emergenza coronavirus, alla Continassa si sono riaperti i cancelli dello Juventus Center. Con il rientro di Rabiot, Danilo, Alex Sandro, Douglas Costa e Higuain al centro sportivo bianconero, l’intera rosa è tornata a disposizione di mister Sarri. 

Ricevuto il via libera del Governo per la ripresa degli allenamenti di squadra, riaperti dal 18 maggio, e confermata il 28 maggio la ripartenza del campionato di Serie A – interrotto lo scorso 8 marzo al termine della 26esima giornata – ormai tutto sembra essere pronto

pastedGraphic.png29

Lo scorso 18 maggio sono ripresi gli allenamenti di gruppo della Juventus

Serie A: lotta a tre per il titolo

Un campionato così avvincente a questo punto della stagione non lo si vedeva da parecchi anni. 

I pronostici sulla Serie A parlano di lotta a tre per lo scudetto, con la capolista Juventus tallonata da vicino dalla Lazio. Lontani un solo punto dalla vetta della classifica, nell’ultima giornata precedente alla sospensione i biancocelesti di Simone Inzaghi hanno di fatto spodestato l’Inter dal podio delle candidate favorite a rimpiazzare i bianconeri nella prima posizione della graduatoria. La squadra di Conte, incassata la sentenza del 2-0 nel derby d’Italia dello scorso 8 marzo, disputato nel silenzio surreale dello Stadium a porte chiuse, continua a essere comunque un’avversaria insidiosa, a -9 dalla Juve ma con un match da recuperare.

È da questo scontro a tre che si ripartie, adesso che é giunto il nulla osta da parte del Ministro dello sport Spadafora in risposta alla richiesta di riavvio del campionato avanzata dai club e dalla Federcalcio.

Juventus: tutti pronti per gli allenamenti

La Juventus c’è. Prima ancora che fosse annunciata la data ufficiale della ripresa della Serie A, prevista per il 20 giugno, i bianconeri avevano giá ripreso la preparazione. Tutti i giorni il profilo Instagram del club pubblica le foto degli allenamenti, che si svolgono ancora a sessioni individuali di piccoli gruppi e con distanziamento. A partire da lunedì 25 maggio la squadra ha invece ricominciato con il tradizionale training di gruppo alla Continassa sotto gli ordini di Sarri. 

Tutti gli stranieri rientrati in Italia sono infatti risultati negativi al test del Covid-19. Il primo a tornare e a superare il periodo di quarantena previsto dalla legge italiana è stato Miralem Pjanic, seguito in ordine sparso da Blaise MatuidiMatthijs De Ligt, Wojciech Szczesny e Cristiano Ronaldo.

CR7 è rientrato da Madeira lo scorso 4 maggio dopo aver trascorso quasi due mesi sull’isola – aveva lasciato Torino immediatamente terminato il derby d’Italia. Il campione portoghese, archiviate le due settimane di quarantena forzata, è già tornato ad allenarsi sull’erba del JTC Continassa. Sono di nuovo a disposizione del mister e dello staff tecnico anche Sami Khedira e i brasiliani Douglas Costa, Alex Sandro e Danilo. Risultati negativi al tampone, sono potuti tornare ad allenarsi secondo le modalità previste dal protocollo di sicurezza anche Adrien Rabiot e Gonzalo Higuain, gli ultimi due ad aver rimesso piede sui campi del centro sportivo bianconero. Il campione argentino è apparso in forma e motivato, deciso a lasciarsi alle spalle le voci di lamentele che lo avrebbero voluto lontano dal progetto, vicino al River Plate e restio a rientrare a Torino.

Juventus: i possibili nuovi impegni

Gli allenamenti individuali e di gruppo della Juve sono ripresi, e la Figc ha lavorato al protocollo medico per la sicurezza contenente le linee guida per il nuovo inizio del campionato. La data inizialmente vociferata, quella del 13 giugno, ha subito lo slittamento di una settimana, spostando così la ripartenza al 20 dello stesso mese. Alla Federcalcio é spettato il difficile compito di adeguare il protocollo ai richiami all’estrema prudenza provenienti dal Governo e alle richieste di allentamento di alcune misure restrittive avanzate dai club. 

Un altro appuntamento nel calendario bianconero tuttora in divenire è quello con il ritorno degli ottavi di Champions. La Uefa ha reso nota l’intenzione di dare priorità alla chiusura dei campionati continentali, ipotizzando una riapertura delle competizioni europee ai primi di agosto. Nell’ambiente si specula che il match contro il Lione potrebbe disputarsi il 7 agosto a Torino. Almeno stando a quanto ha dichiarato Jean-Michael Aulas, diesse della squadra francese, subito prontamente smentito dai portavoce del principale organo del calcio europeo. Da Nyon sono infatti intervenuti facendo sapere che nessuna decisione ufficiale è ancora stata presa.

Tuttavia, se si andasse veramente in quella direzione, la Juve potrebbe trovarsi di fronte a un avversario potenzialmente indebolito dallo stop della Ligue 1. A fine aprile la Francia aveva infatti dichiarato la chiusura anticipata del massimo campionato di calcio transalpino, inserendola tra le misure adottate volte a prevenire una seconda ondata di contagi. Se la Serie A riprendesse a giugno, la Juve avrebbe decisamente più chance del Lione di presentarsi sul campo al meglio della condizione.

I tifosi bianconeri possono iniziare a fare il conto alla rovescia, per tornare a supportare la loro squadra del cuore – seguendola, ovviamente, solo in televisione o alla radio.

Condividi