Viareggio Cup: Juve, con la Maceratese è già sfida da dentro o fuori

© foto Massimo Pinca

Dopo i primi sei giorni di torneo è tempo di bilanci per la truppa di Grosso, che si appresta ad affrontare la Maceratese di Turchetti in una gara già decisiva

Allenamento a Vinovo con partenza per Viareggio in serata in vista del big match – valido la qualificazione – delle 15.00 contro la Maceratese. Una partenza forse non col razzo per la qualità del gioco espresso, ma che aveva dato ragione alla truppa di Fabio Grosso, vincente nella partita inaugurale contro il temuto Dukla Praga: un 2-1 (Mosti e Leris i marcatori bianconeri) ottenuto con il minimo sindacale e con un po’ di buona sorte. Nella stessa giornata invece pareggio tra le altre duecorazzate del girone: Maceratese e Toronto infatti si dividono la posta e lasciano subito la patata bollente nelle mani dei bianconeri per portare a casa la qualificazione, in caso di la vittoria nella seconda partita proprio contro i canadesi. Ma è contro il Toronto che ha luogo il primo mezzo “passo falso” della Juventus: stavolta il gioco non irreprensibile dei torinesi porta le sue conseguenze, e al 25′ si fanno riagguantare dopo la rete del provvisorio vantaggio siglata da Zeqiri. In questi giorni che hanno separato i bianconeri dal “match point” , Grosso ha spronato i suoi per trovare motivazioni, testa e soprattutto la velocità di gioco che ha sempre caratterizzato la Primavera, attuale detentrice della coppa.

Articolo precedente
mattia del faveroGiovanili, Mattia Del Favero e Alessandro Vogliacco convocati nell’Under 19 di Baronio
Prossimo articolo
Torreira l’osservato speciale