Vicepresidente AIC: «Se il caso Pianese si estende, a rischio il campionato»

© foto www.imagephotoagency.it

Il Vicepresidente dell’Associazione Italiana Calciatori, Umberto Calcagno, ha parlato dell’emergenza Coronavirus in relazione alla Pianese

Il vicepresidente dell’AIC, Umberto Calcagno, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva in merito alla vicende della Pianese per l’emergenza Coronavirus.

CORONAVIRUS«I calciatori si stanno prendendo una responsabilità molto grande nel mandare avanti il calcio, un sistema che fa lavorare molte persone. Tutti abbiamo voglia di tornare alla normalità, ma dobbiamo farlo con ragionevolezza. Dalla nostra categoria deve arrivare un messaggio positivo. Il mondo del calcio, mai come in questo momento, ha nei calciatori la parte più positiva».

PIANESE – «I ragazzi hanno contratto il virus ma stanno bene e al momento le conseguenze non vanno oltre quelle derivate da una normale influenza. Stiamo monitorando insieme all’associazione dei medici sportiva per avere la certezza che nei luoghi di lavoro siano adottate tutte le precauzioni che il decreto ministeriale impone alle aziende. Se il caso della Pianese dovesse estendersi anche ad altre realtà, potrebbe essere compromessa la regolarità dei campionati».