Vieri: «Sono stato male diciotto anni per il 5 maggio»

Iscriviti
vieri
© foto www.imagephotoagency.it

Christian Vieri ricorda il suo passato all’Inter: ecco le sue parole sul famelico 5 maggio, quando la Juventus soffiò lo Scudetto ai nerazzurri

Christian Vieri, in diretta Instagram, rivela il suo malessere ancora vivo per il 5 maggio, quando la Juventus vinse lo Scudetto all’ultima giornata, soffiandolo all’Inter.

VIERI – «Ronaldo era un centometrista. Lui è grosso come me? Lui è una belva, un animale. Ha delle gambe… è grossissimo. Solo che è un velocista e quando corre va a duemila con la palla attaccata, doppio passo e non si capiva un cazzo di quello che combinava. Io il primo mese durante gli allenamenti dicevo: “Ma che roba è questa?”. Immarcabile, non puoi stopparlo. Impossibile. Quanti giorni sono stato male per il 5 maggio? Vent’anni. Diciotto anni. Bella fiammata, ragazzi. Non te lo scordi».

Condividi