Connettiti con noi

News

Vlahovic, gioco delle coppie con Milik e Di Maria: numeri, combinazioni e la suggestione tridente…

Pubblicato

su

Vlahovic, gioco delle coppie con Milik e Di Maria: numeri, combinazioni e la suggestione tridente per Massimiliano Allegri

Partiamo da una domanda: Vlahovic, Milik e Di Maria possono coesistere tra di loro? Fin qui, il minimo comune denominatore è stato il centravanti serbo, assistito nell’arco di questa prima parte di stagione sia da Arek sia dal Fideo (oltre anche alla soluzione tridente senza i due appena citati). Ma com’è andato il gioco delle coppie?

Vlahovic Milik: i numeri in coppia

Sono 5 i gettoni del tandem Milik-Vlahovic, conditi da 272 minuti in coppia. Dagli iniziali 8 minuti di Juve Roma, ai 45 di Juve-Salernitana, con la rete del polacco annullata poi dal VAR. 81′ in coppia nell’ultima uscita in campionato contro il Bologna: un gol per Vlahovic (più un assist) e uno per Milik. In Champions 68′ insieme contro il Psg al Parco dei Principi, 70′ contro il Benfica e una rete per il polacco. Bottino che recita due pareggi (Roma e Salernitana), due sconfitte (Psg e Benfica) e una vittoria (Bologna). 3 punti contro i rossoblù, 3 gol totali nel tandem (due per Milik e uno per Vlahovic).

Vlahovic Di Maria: i numeri in coppia

4 presenze in coppia per Vlahovic e Di Maria, che insieme hanno collezionato 168 minuti. 66 all’esordio con il Sassuolo, con 2 reti del serbo e una per il Fideo (oltre ad un assist per il compagno di reparto). Quella la fotografia più significativa. 30′ poi nella ripresa di Juve Spezia, partita in cui Vlahovic è andato a segno nel primo tempo su punizione, e 40′ contro il Monza incolori per i due attaccanti, con Di Maria espulso per il fallo di reazione su Izzo. In Champions non è andata meglio: solo 32′ insieme contro il Benfica, padrone del campo nel secondo tempo di Torino. Esordio a parte, in cui i due hanno portato 3 punti alla Juventus, il tandem non ha portato i risultati sperati, complici anche alcuni problemi fisici di troppo dell’argentino che hanno minato la sua continuità di prestazioni. Bottino che recita dunque due vittorie (Sassuolo e Spezia) e due sconfitte (Benfica e Monza).

Vlahovic-Di Maria-Milik: suggestione tridente o equivoco tattico?

L’attacco ‘pesante’ a due ha dato i primi segnali importanti ad Allegri, con Milik e Vlahovic che possono coesistere tra loro. «L’intesa è stata buona, ma deve migliorare come tutta la squadra» ha dichiarato il tecnico livornese dopo Juve Bologna. Il dubbio nasce al ritorno in campo di Di Maria (già mercoledì in Champions League contro il Maccabi Haifa): idea tridente oppure no? Al momento è difficile pensare a questo tipo di soluzione, visto che con Di Maria a destra e Kostic a sinistra il ballottaggio sarebbe proprio tra Vlahovic e Milik al centro dell’attacco. E schierare uno dei due sull’ala sinistra coinciderebbe con un naturale snaturamento delle loro qualità. Per questo motivo, non è da escludere un altro tipo di “allegrata” da parte di Max per segnare una svolta concreta nella stagione della sua Juventus.

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.