Vucinic: «Ho avuto il Covid. Ai tifosi della Juve auguro la Champions»

© foto www.imagephotoagency.it

Vucinic: «Ho avuto il Covid. Ai tifosi della Juve auguro la Champions». Le dichiarazioni dell’ex attaccante bianconero

Mirko Vucinic, ex attaccante della Juventus, è stato intervistato dal Corriere dello Sport.

COVID – «Ero in Montenegro, a Podgorica, ho sentito un po’ di alterazione: avevo la febbre a 38,2. Niente di che. Nei giorni successivi la temperatura è calata, per cui ero abbastanza tranquillo ma visto il periodo ho preferito fare il tampone: era positivo. Non l’ho presa bene, sinceramente. Con tanta gente che muore, anche nel mio Paese dove la situazione è abbastanza allarmante, ero preoccupato.  Mi sembrava tutto strano: non avevo sintomi così gravi, eppure mi hanno ricoverato in ospedale nel reparto Covid. Dopo tre giorni mi hanno dimesso. Mi è rimasto solo un segno nei polmoni evidenziato dalla Tac».

JUVE DI SARRI – «A me sembra che la Juve sia sempre la Juve. Vince da molti anni in Italia e sta provando a. consacrarsi in Champions. Ma non crediate sia scontato. Vincere è sempre molto difficile e non esiste una squadra che vince per mancanza di avversari. Quando si vince, si è più bravi e stop».

RONALDO-DYBALA DIPENDENZA? – «Non c’è un solo modo di arrivare al risultato: la Juve deve continuare a fare ciò che sta facendo. Auguro ai tifosi juventini di festeggiare anche quest’anno, magari anche in Europa. Il “come” non è importante. L’importante è vincere».

COME IL MOTTO D BONIPERTI? – «Ma è la verità, scusa, chi stabilisce che esista un sistema di gioco o un atteggiamento tattico? Alla fine in campo vanno i giocatori».

CONSIGLIO A ZANIOLO SULLA JUVE – «Non mi permetto di dare consigli, perché non conosco nel dettaglio la sua situazione. Ma siccome parliamo di un giocatore giovane, gli auguro di lavorare duro per migliorarsi. L’infortunio è stato un intoppo nel suo percorso di crescita ma potrebbe pesino averlo fortificato».

Condividi