Albiol: «Sarri come Aragones, ha cambiato la mia visione del calcio»

raul albiol
© foto www.imagephotoagency.it

Raul Albiol ha parlato del suo passato al Napoli ed ha elogiato Maurizio Sarri: ecco le dichiarazioni del difensore

Raul Albiol è stato una colonna del Napoli di Sarri. Ecco le sue parole a La Gazzetta dello Sport sull’ex tecnico della Juve.

JUVE-NAPOLI – «Quando battemmo la Juve a Torino, trovammo oltre 5 mila persone a far festa all’aeroporto, di ritorno. Ci vollero oltre tre ore per uscire col pullman e andammo fino a Castel Volturno scortati da auto e moto. Bello pensare che li abbiamo resi felici vincendo la Coppa Italia contro la Fiorentina e la Supercoppa contro la Juve. È gente passionale, quando esci di casa non puoi fare un passo. Splendidi ricordi».

SARRI – «È divertente anche come persona. Con lui ho passato tre anni spettacolari. Mi ha fatto vedere il calcio e la partita in un modo che prima non riuscivo a valutare. È arrivato tardi nell’elite del calcio, ma per la sua personalità lo paragonerei a Luis Aragones. Un giorno andammo a giocare gli ottavi di Champions al Bernabeu. La società ci fece viaggiare in divisa, con un abito elegante, ma poi Sarri si presentò in tuta e cominciò a prenderci in giro: “Sembrate studenti universitari che si stanno cacando sotto all’esame”».ù

LEGGI ANCHE: Napoli, negativo anche l’ultimo tampone in lavorazione. Gli aggiornamenti

Condividi