Alessio Miceli: da pupillo di Bonatti alla Lazio alla ricerca della consacrazione all’Olbia

Iscriviti
miceli
© foto www.imagephotoagency.it

Alessio Miceli: da pupillo di Andrea Bonatti alla Lazio Primavera alla ricerca di consacrazione all’Olbia contro la Juventus U23

Juventus U23 in cerca di rilancio, domani pomeriggio, nella trasferta sarda sul campo dell’Olbia. I bianconeri non vincono in campionato dal 30 ottobre (successo per 1-0 con la Pro Vercelli): da quel momento in poi, tre pareggi e tre sconfitte hanno caratterizzato il percorso della squadra di Fabio Pecchia. Occasione importante, dunque, contro la penultima forza della classe per rialzarsi e guardare con una prospettiva differente l’inizio del girone di ritorno in programma la prossima settimana. Ad arricchire di ‘poesia’ lo scontro del Bruno Nespoli, un incrocio importante che lega in qualche modo il nome di Alessio Miceli con la Juve.

Alessio Miceli: osservato speciale in Olbia Juventus U23

Nessun passato in bianconero, nessun legame con la casacca della Vecchia Signora per il centrocampista classe ’99, ma una figura importantissima per la sua crescita calcistica attualmente alla Juve. Si tratta di Andrea Bonatti, allenatore della Juventus Under 16 e suo ‘mentore’ ai tempi della Lazio Primavera. Con l’attuale tecnico bianconero, Miceli ha vissuto degli anni importantissimi nella Capitale, lasciando presagire un futuro roseo pronto ad aprirsi sotto ai suoi piedi. 30 presenze, 3 gol e 9 assist alla prima stagione di Bonatti in biancoceleste per il giocatore, con un cammino culminato con le Fasi Finali del campionato.

27 presenze, 5 reti e 6 assist la stagione successiva (2017/18), con il traguardo dell’esordio in Prima squadra in Europa League a suggellare il suo cammino a grandi passi verso il calcio professionistico. Miceli è sempre stato uno dei pupilli di Bonatti in quella Lazio Primavera, capace di togliersi importanti soddisfazioni nel primo anno della sua guida tecnica. Il salto nel professionismo, però, non ha appagato pienamente le aspettative del baby centrocampista, le cui ali sono state tarpate dalle sole due presenze collezionate lo scorso anno con la Feralpisalò. 96′ totali prima del suo approdo in estate all’Olbia, trampolino di lancio per il tanto desiderato rilancio. Fino a questo momento, Miceli ha messo a referto quattro apparizioni in campo cercando, mattoncino dopo mattoncino, di ritrovare la giusta continuità sul rettangolo di gioco.

Condividi