L’amara analisi di Allegri: «Ci sono mancate cattiveria e forza mentale»

massimiliano allegri
© foto Massimo Pinca

Le parole di Max Allegri al termine della partita ai microfoni di Premium Sport dalla mix zone del Camp Nou

E’ un Allegri cupo e non potrebbe essere altrimenti, quello del post Barcellona-Juventus. «I ragazzi hanno fatto un buon primo tempo. Quando giochi queste partite devi essere bravo a sfruttare ogni situazione. Dovevamo fare fallo e ovvio che se lasci lo spazio a un giocatore come Messi poi si paga. Queste partite vanno giocate con testa. Non si può pensare di giocare “all’arma bianca” dopo aver subito un gol. Bisogna aver la forza di rimanere in partita fino alla fine, tutto si può riaprire».

«La scorsa stagione? Qualcosa ci era andato bene perchè nella fase offensiva avevamo sfruttato al massimo le occasioni che avevamo creato. L’importante ora è fare tre punti in casa con l’Olympiacos. Higuain? Aveva iniziata bene. Deve stare più sereno, ogni tanto abbassa la testa. Si gioca sull’equilibrio, sulla forza mentale. Nel primo tempo ci sono state buone trame di gioco e un bella fase difensiva. Il Barcellona ha tirato solo due volte. Ma nel secondo tempo si doveva avere la stessa forza mentale, nonostante i gol».

«Benatia? Buona partita nel primo tempo, nel secondo come tutti è andato in difficoltà. Però è dura in campo aperto contro questi giocatori. Gli assenti? La spiegazione è semplice: le occasioni che ci sono capitate nel primo tempo andavano colte. Non sono un alibi le assenza. Ci voleva più cattiveria sottoporta. Poi lasci campo aperto a Messi e quello ti fa tre tiri e tre gol. Siamo stati ancora fortunati che una volta ha preso il palo…»

 

Condividi
Articolo precedente
barcellona-juventusBarcellona-Juventus 3-0: sintesi e tabellino
Prossimo articolo
pjanicPjanic sbotta nel post-partita: «State esagerando su di noi!»