Barcellona-Juventus 3-0: sintesi e tabellino

barcellona-juventus
© foto Massimo Pinca

Barcellona-Juventus, 1ª giornata del gruppo D della Champions League 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, tabellino e sintesi

La Juventus europea regge soltanto 45′ al Camp Nou, punita da un Messi leggendario. Primo tempo tutto sommato positivo dei bianconeri che se la giocano con buona personalità ma soccombono allo scadere al primo lampo del 10 blaugrana. Il gol subito pesa enormemente sotto l’aspetto psicologico, innescando il Cardiff 2.0 nella ripresa. Il secondo tempo della Juve è fin peggio di quello della finale col Real. Tantissimi errori a livello tecnico e concettuale. Il Barcellona ne approfitta  e chiude i conti con Rakitic e la doppietta di Messi. Prova a dir poco opaca di Higuain e Alex Sandro. Bene complessivamente tutto il Barcellona. Sorprende in negativo l’arrendevolezza di una Juventus che per passare il girone dovrà fare molto ma molto meglio. Nell’altra gara del raggruppamento D vittoria in trasferta dello Sporting Lisbona ai danni dell’Olympiakos per 2-3. Qui le pagelle della sfida.

BARCELLONA-JUVENTUS: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Barcellona-Juventus: 3-0 tabellino

MARCATORI: 45′ e 24′ st Messi (B), 13′ st Rakitic (B).

BARCELLONA  (4-3-3): Ter Stegen; Semedo, Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Busquets, Rakitic (32′ st Paulinho), Iniesta (38′ st André Gomes); Dembélé (26′ st Sergi Roberto), Suarez, Messi. Allenatore: Valverde.

JUVENTUS(4-3-3): Buffon; De Sciglio (41′ Sturaro), Barzagli, Benatia, Alex Sandro; Bentancur (18′ st Bernardeschi), Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain (42′ st Caligara), Dybala. Allenatore: Allegri.

ARBITRO: Damir Skomina (Slovenia).

AMMONITI: 25′ Bentancur (J), 35′ Semedo (B), 10′ st Messi (B), 15′ st Barzagli (J), 30′ st Pjanic (J), 44′ st Caligara.

Barcellona-Juventus: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Fa male ammetterlo ma la Juve non è scesa in campo nella ripresa. È sembrato di assistere al remake di Cardiff. Tantissimi errori in fase di impostazione che hanno spalancato autostrade alle ripartenze del Barcellona. Ne approfittano prima Rakitic e poi Messi che sentenziano la Juventus. Il 3-0 finale è lo spietato ma realistico riassunto della gara. Dybala e Higuain non pervenuti; Messi e Iniesta devastanti. Calo mentale inaccettabile dei bianconeri che hanno mollato dopo la seconda marcatura blaugrana. Unica nota positiva l’esordio in Champions di Caligara, subentrato nel finale al Pipita.

47′ È finita al Camp Nou. Barcellona batte Juventus 3-0. Bianconeri scomparsi nella ripresa

46′ Saranno due i minuti di recupero

45′ La Juve aspetta solo il triplice fischio di Skomina: secondo tempo da censura della squadra di Allegri, al fronte di un ottimo Barcellona

44′ Subito ammonito Caligara che entra con troppa foga agonistica su Umtiti

42′ Esordisce in Champions anche il classe 2000 Caligara. Esce un incolore Higuain

40′ Assolutamente senza senso il pressing isolato di Higuain che si sfianca senza motivo

38′ Esce l’Illusionista Andrés Iniesta (gran partita) ed entra André Gomes

37′ Altra potenziale chance per la Juve che libera Bernardeschi al limite: debolissima la conclusione di Berna

36′ Occasionissima per la Juve sul calcio d’angolo: Benatia stacca tutto solo ma trova l’opposizione di Piqué sulla linea di porta

36′ Lampo di Dybala che si gira in un fazzoletto ed esplode da fuori. Si distende Ter Stegen in corner

34′ Gol annullato a Luis Suarez che era in lieve posizione di fuorigioco. Juventus già sotto la doccia

32′ Secondo cambio nelle fila del Barça: esce l’autore del secondo gol Rakitic ed entra il nuovo acquisto Paulinho

31′ Altro tentativo da fuori di Bernardeschi che prova a dare vivacità: centrale e facilissimo per Ter Stegen però

30′ Giallo anche per Pjanc che perde la sfera e stende Sergi Roberto che stava ripartendo a campo aperto

28′ Non ci sono più i bianconeri. Ora c’è da evitare l’imbarcata

26′ Primo cambio per Valverde: esce Dembélé ed entra Sergi Roberto

24′  GOL BARCELLONA CON MESSI: doppietta della Pulga. Errore di Bernardeschi che lancia la ripartenza di Iniesta. Palla a Messi che si beve Alex Sandro e Benatia. Sinistro secco sul secondo palo ed è 3-0

23′ Malissimo Higuain sino a questo momento: sbaglia tantissimo

21′ Una marea di errori tecnici per la Juve. L’ennesimo libera il contropiede dei blaugrana che sfiorano il 3-0 con Suarez, a cui non riesce la deviazione vincente sotto misura

19′ Subito un tentativo per l’ex viola. Classica conclusione a giro col mancino. Palla abbondantemente out

18′ Cambia Allegri! Dentro Bernardeschi all’esordio in Champions. Fuori Bentancur

17′ Punizione dal limite di Messi sul secondo palo: Buffon allunga in angolo

15′ Juve completamente nel pallone. Tantissimi errori in fase di impostazione. Il Barça riparte e Barzagli è costretto al fallo: giallo per lui.

13′ GOL BARCELLONA CON RAKITIC: era nell’aria, la Juventus stava soffrendo da morire. Errore di Benatia in impostazione: percussione di Messi sulla destra e traversone basso. La difesa bianconera respinge ma è lestissimo Rakitic a rimorchio. 2-0 facile facile

10′ Ammonito Messi per proteste! Chiedeva con insistenza il giallo per Pjanic

7′ Palo di Messi! Circolazione cestistica del Barcellona che libera lo sparo di Leo: palo pieno e pallone che carambola sulla schiena di Buffon e termina sul fondo. Che brivido!

6′ Solito canovaccio: il Barça fa la partita, la Juve aspetta e tenta di ripartire

3′ Occasione per Dybala! Traversone basso dalla sinistra di Costa intercettato da Piqué. Si avventa sulla respinta la Joya che però arriva col passo lungo e spara alto da ottima posizione

2′ Nessuna novità a livello di interpreti nei due undici

1′ Si riparte al Camp Nou! Buona ripresa

SINTESI PRIMO TEMPO: Buona prima frazione della Juve al Camp Nou. Decide però, per il momento, il lampo di un campione straordinaro: Leo Messi. I bianconeri si sono resi pericolosi in diverse occasioni senza tuttavia creare nitide occasioni da gol. La squadra di Allegri si è anche difesa discretamente, concedendo poche soluzioni offensive ai catalani. Dispiace per l’infortunio di De Sciglio che stava disputando una gara discreta. Completamente in ombra Dybala e Higuain sino a questo momento; benino Douglas Costa con qualche accelerazione importante. Dall’altra parte Barcellona in palla: non più la squadra devastante di qualche anno fa ma comunque molto efficace. Rimangono le lacune difensive di una fase di non possesso non più esemplare. Frizzante il primo tempo di Dembélé; imballato Luis Suarez.

46′ Termina la prima frazione al Camp Nou: doccia gelata per la Juventus allo scadere con la rete di Leo Messi.

45′ GOL BARCELLONA CON MESSI: lampo della Pulga che scambia con Suarez e incrocia sul secondo palo. Tiro che passa sotto le gambe di Benatia, imparabile per Buffon

44′ Dovrebbe trattarsi di distorsione per De Sciglio: questa la prima impressione

43′ Azione insistita della Juventus con Matuidi e Higuain. Alla fine conclude il Pipita: deviazione, è corner

42′ Non cambia nulla per il momento! Sturaro terzino destro

41′ Non ce la fa Mattia De Sciglio! Allegri mette dentro Sturaro. Vediamo se cambierà qualcosa tatticamente

40′ Continua a lamentare un problema fisico De Sciglio. Si prepara Sturaro

38′ Errore clamoroso di De Sciglio: assist a Dembélé che da solo davanti Buffon non trova la porta. C’è una deviazione di Benatia

35′ Grande allungo di Douglas Costa che costringe Semedo alla trattenuta: giallo per l’ex Benfica

32′ Possesso difensivo rischiosissimo della Juve che quasi perde il pallone; spazza De Sciglio

30′ Douglas Costa graziato da Skomina. Era da giallo il tackle scivolato su Messi

28′ Ripartenza Juve con la combinazione Dybala-Higuain: conclusione del Pipita sporcata da Piqué e facilmente raccolta da Ter Stegen

25′ Giallo per Bentancur! In ritardo il suo intervento su Messi

24′ Grande giocata di Douglas Costa che si accentra dalla sinistra e scodella per Bentancur in area. La conclusione di controbalzo dell’uruguagio è ribattuta da Jodi Alba

22′ Catalani ora in grande pressione, soffre la Juventus

20′ Miracolo di Buffon! La punizione di Messi si spegne contro la barriera. Sulla ribattuta destro a giro violento di Suarez e gran risposta di Gigi che alza in corner

18′ Slalom gigante strepitoso di Iniesta in mezzo a tre. Matuidi costretto ad atterrarlo al limite

16′ Uscita altissima ma necessaria di Buffon su Dembélé. Riesce l’anticipo a Super Gigi. Ha rischiato qui la Juve sul lancio lungo

12′ Altra conclusione dal limite dei bianconeri: ci ha provato Pjanic, in due tempi Ter Stegen

11′ Buona Juve sino a questo momento. Senza paura la squadra di Allegri

9′ Contropiede lampo della Juve! Costa lancia Dybala in profondità; sinistro da posizione defilatissima per la Joya. Para facile Ter Stegen

8′ Catena di destra devastante del Barça sull’asse Semedo-Dembélé: fanno fatica in copertura Alex Sandro e Douglas Costa

6′ Che bomba di De Sciglio! Mancino da fuori pazzesco dell’ex Milan. Ter Stegen si distende e devia in angolo. Skomina non vede e assegna la rimessa dal fondo

4′ Scivolone di Alex Sandro che regala il contropiede a Dembélé: gran chiusura di Benatia

2′ È già partito il possesso ipnotico degli spagnoli. La Juve sembra schierarsi con un 4-3-1-2

1′ Si parte al Camp Nou! Primo pallone del Barcellona. Buona partita!

Barça e Juve con le due tenute classiche: catalani in blaugrana; i ragazzi di Allegri in bianconero

È il momento dell’inno della Champions! Tutti i protagonisti del match sono un fascio di nervi

Atmosfera da brividi al Camp Nou! Le squadre sono nel tunnel adiacente al terreno di gioco

Manca ormai pochissimo al calcio d’inizio della partitissima del Camp Nou: l’adrenalina è alle stelle. Il 1° turno del gruppo D di Champions è un grande classico del calcio europeo, già determinante per le gerarchie del raggruppamento. A breve via alla diretta live con gli aggiornamenti su Barcellona-Juventus: da non perdere su Juventusnews24. Le indiscrezioni delle ultime ore trovano conferma nelle scelte di Massimiliano Allegri. Dentro De Sciglio e Bentancur al debutto assoluto dal 1′; Barzagli centrale al fianco di Benatia. Per il resto tutto confermato in casa Juve, col tridente offensivo che sarà in HDD (Higuain, Dybala, Douglas Costa). Allegri lascia Daniele Rugani in panchina, dimostrando ancora di non fidarsi del giovane centrale nelle occasioni che contano. Per quanto riguarda il Barça tutto confermato, eccezion fatta per l’esordio da titolare di Ousmane Dembelélé che completerà il pacchetto offensivo con Messi e Suarez. Valverde potrebbe giocarsi la carta Deulofeu a gara in corso. L’attesa è finita!

Barcellona-Juventus, formazioni ufficiali: ci sono De Sciglio e Bentancur; Dembélé titolare

BARCELLONA  (4-3-3): Ter Stegen; Semedo, Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Busquets, Rakitic, Iniesta; Dembélé, Suarez, Messi. In panchina: Cillessen, Mascherano, Denis Suarez, Paulinho, Sergi Roberto, André Gomes, Deulofeu. Allenatore: Valverde. 

JUVENTUS(4-3-3): Buffon; De Sciglio, Barzagli, Benatia, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Dybala. In panchina: Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Asamoah, Sturaro, Merio, Caligara, Bernardeschi. Allenatore: Allegri.

ARBITRO: Damir Skomina (Slovenia).

Barcellona-Juventus: probabili formazioni e pre-partita

È la partita che tutti aspettano: quella che ti fa sentire le farfalle nello stomaco, quella a cui pensi per tutta la giornata, quella che non perderesti per nulla al mondo. È la magia della Champions League, è la magia di Barcellona-Juventus. Esordio proibitivo per i bianconeri che, nel primo capitolo del nuovo romanzo europeo, sono obbligati alla suggestiva quanto pericolosa trasferta nella tana del lupo. Tanti, tantissimi gli assenti in casa Juventus, anche se Max Allegri non vuole sentir parlare di emergenza. Indisponibili i vari Marchisio, Khedira, Chiellini, Mandzukic e Howedes; squalificato Cuadrado. Scelte obbligate o quasi per il tecnico toscano che potrebbe però inventare uno schieramento inedito. Probabile impiego di Barzargli sulla destra; sarà invece esordio europeo per i nuovi acquisti Matuidi e Douglas Costa. Ballottaggio tra Sturaro e Bentancur (l’ex Boca favorito): da questa scelta dipenderà anche la disposizione tattica che potrebbe slittare dal canonico 4-2-3-1 al nuovo 4-3-3. Attenzione anche alla candidatura, in ascesa nelle ultime ore, di De Sciglio che costringerebbe Rugani alla panchina. Ovviamente presenti i vari Alex Sandro (smaltita l’influenza), Pjanic, Higuain e Dybala. Attesa enorme per la prova della Joya al cospetto di sua maestà Leo Messi. Formazione tipo, dall’altra parte, per il Barcellona. Blaugrana in grandissima forma, reduci dalla manita nel derby con l’Espanyol e a punteggio pieno in Liga. Ci sono tutti i titolari: Rakitic ha recuperato completamente dal problema accusato in Nazionale; assenti soltanto Arda Turan e Paco Alcacer. Presente dall’inizio il nuovo acquisto Semedo e occhio alla sorpresa Dembélé dal primo minuto (Deulofeu per ora in vantaggio). Luis Suarez e, naturalmente, Leo Messi completeranno il tridente offensivo del 4-3-3 di Valverde.

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Semedo, Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Busquets, Rakitic, Iniesta; Deulofeu, Messi, Suarez. In panchina: Cillessen, Mascherano, Denis Suarez, Paulinho, Sergi Roberto, André Gomes, Dembélé. Allenatore: Valverde.

Juventus (4-3-3): Buffon; De Sciglio, Barzagli, Benatia, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Dybala. In panchina: Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Asamoah, Sturaro, Caligara, Bernardeschi. Allenatore: Allegri.

Questi i passaggi principali della conferenza di vigilia di Massimiliano Allegri: «Emergenza? Se manca uno giocherà un altro. Non c’è niente da inventare, ci vuole entusiasmo e pure incoscienza. Sceglierò i 10 da mandare in campo per creare pericoli al Barcellona. Non ho deciso né uomini né modulo. Riuscire a non prendere gol per tre gare di fila (dopo le due dell’anno scorso) con il Barcellona sarebbe un mezzo miracolo, quindi meglio farne uno. Bernardeschi ha chance di giocare, non so se dall’inizio. E’ una partita di grande fascino. Ormai è la dodicesima volta che affronto Messi, può cambiare le partite in qualunque momento, per noi è uno stimolo affrontarlo e cercare di ripartire dopo la cavalcata dell’anno scorso nel modo migliore. Neymar e Dybala diventeranno i più forti al mondo ma credo che anche senza di lui il Barcellona sia insieme al Real la squadra più forte al mondo: sono le candidate per vincere la Champions. Le critiche? La stagione è lunga, sia noi sia il Barcellona finora abbiamo fatto il massimo. La Juventus ha cambiato molto e ha cambiato bene, il Barcellona è strano vederlo con tre giocatori nuovi, di solito sono sempre gli stessi. Direi che abbiamo lavorato bene tutti e due. Però loro hanno anche qualche punto debole. L’obiettivo è passare il turno».

Poco prima di Allegri ha parlato anche Ernesto Valverde, nuovo tecnico del Barça, che ha chiesto ai suoi di iniziare l’avventura europea col piede giusto: «In una competizione breve come questa è fondamentale iniziare con una vittoria, ed è ciò che cercheremo di fare domani. La Juve ha una grande rosa e un ottimo allenatore. Sappiamo che maneggiano bene la ripartenza col pallone e il pressing alto, l’abbiamo visto in primavera nelle due partite col Barcellona. Se non controlliamo questi due aspetti del gioco della Juventus andremo in difficoltà perché davanti hanno il potenziale sufficiente per far male. Sarà una partita molto intensa. Dybala è importante nella Juve, in Europa e nel mondo, ma non meno di Higuain, Pjanic o Barzagli. Io temo la Juve per ciò che rappresenta, per ciò che ha fatto, per la consistenza mostrata e il suo gioco di squadra. È una squadra nella quale pesa più il gruppo delle individualità».

Barcellona-Juventus: i precedenti del match

L’ultimo match ufficiale tra Barcellona e Juventus al Camp Nou è un ricordo fresco e dolcissimo per i sostenitori bianconeri. La gara di ritorno degli ottavi di finale dell’ultima edizione della Champions, terminata col risultato di 0-0, ha sancito l’approdo alle semifinali della Juve (alla luce del 3-0 dello Stadium) e la contemporanea eliminazione dei blaugrana. Barcellona eliminato dalla Juventus anche nel 2002-2003. Dopo l’1-1 dell’andata fu battaglia al ritorno in Catalogna. Dopo il vantaggio di  Pavel Nedvěd e il successivo pareggio di Xavi Hernandez, l’incontro si concluse ai supplementari grazie alla rete del subentrato Marcelo Zalayeta. Meno piacevole richiamare alla memoria la finale di Berlino del 2015. In quell’occasione il Barça sconfisse i ragazzi di Allegri per 3-1 grazie alle marcature di Rakitic, Suarez e Neymar.

Barcellona-Juventus: l’arbitro del match

Il direttore di gara sarà Damir Skomina, reduce dal preliminare tra Nizza e Napoli. L’arbitro sloveno sarà coadiuvato dagli assistenti Jure Praprotnik e Robert Vukan e dagli addizionali Matej Jug e Slavko Vincic.

Barcellona-Juventus Streaming: dove vederla in tv

Barcellona-Juventus, in programma per questa sera al Camp Nou di Barcellona a partire dalle ore 20.45, sarà trasmessa in diretta e in esclusiva sulle frequenze di Mediaset Premium. Per gli abbonati, inoltre, la partita sarà visibile anche in streaming ovviamente tramite l’app disponibile per sistemi operativi iOS, Android e Windows Mobile su smartphone, tablet e pc.