Maestro Allegri al corso di aggiornamento: «Ma il calcio non è una scienza»

© foto Db Villar Perosa (To) 12/08/2018 - amichevole / Juventus A-Juventus B / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Massimiliano Allegri

Il tecnico livornese ha tenuto oggi, durante la sessione di allenamento, la prima lezione del corso di aggiornamento per i tecnici bianconeri. Le parole di Max Allegri

È arrivato alla sesta edizione il corso di aggiornamento e formazione per i tecnici Juventus. Per la prima lezione dell’ormai canonico seminario, Massimiliano Allegri ha vestito i panni di insegnante durante la sessione odierna di allenamento, davanti a oltre 100 allenatori dell’universo bianconero che hanno assistito dalla tribuna alla seduta. Obiettivo? Diffondere il vero del famigerato modello Juve.

Dopo l’introduzione del vicepresidente Pavel Nedved: «L’importanza del corso per migliorare e scambiare informazioni, come un unico team», il tecnico livornese ha spiegato: «Il calcio non è fatto di schemi, non è una scienza, ma è uno sport di conoscenza, nel quale si deve insegnare ai giocatori, fin da ragazzini, a pensare autonomamente. Altrimenti sarà difficile riuscire ad adattarsi alle diverse situazioni di gioco. Voi avete una grande responsabilità perché dovete far crescere i ragazzi sul campo e nella vita. E sul campo l’unico modo di migliorarsi è ripetere quanto più possibile i gesti tecnici. Noi dobbiamo lavorare sui dettagli e quindi sul singolo giocatore, che solo crescendo individualmente potrà essere utile alla squadra. Le cose più importanti, quelle che ci devono guidare sono la passione nell’insegnare e il gusto che vi prova quando si vede che un giocatore migliora».

Articolo precedente
juventus gol esultanzaChampions d’Italia: la Serie A sorpassa la Premier nel ranking
Prossimo articolo
Champions League, due bianconeri nella squadra della settimana. E Dybala…