Allegri dopo la Samp: «Troppo nervosi, Dybala out per scelta tecnica»

© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore bianconero ha parlato in zona mista subito dopo la brutta sconfitta di Marassi. Ecco come Max Allegri ha spiegato il ko contro la Sampdoria

Una sconfitta che fa male, malissimo. Alla classifica, al morale, un po’ a tutto. La debacle di Genova (clicca qui per le pagelle di Sampdoria-Juventus) è stata l’ennesima comprova di una Juventus non in salute, ancora alla ricerca di un’identità che, nella testa di Allegri, non sembra troppo definita. Il tecnico toscano, a fine partita, ha provato ad analizzare con la consueta lucidità la gara, definendo la sua Juve nervosa e ancora troppo fragile in difesa. Ma il tempo passa e, a quanto pare, l’allenatore ex Cagliari e Milan fatica a trovare la quadra di una squadra che, tra due giorni, si gioca gli ottavi di Champions contro il Barcellona. Servirà un mezzo miracolo. Ecco le parole di Max Allegri ai microfoni di Premium Sport.

L’ANALISI DELLA PARTITA – «Nel primo tempo abbiamo giocato bene e se è finito 0-0 è per demeriti nostri. Bisogna analizzare le cose che non sono andate, non perdere lucidità dopo l’1-0, perché avevamo il tempo per riprenderla. I gol sono episodi, questo è il calcio. Può capitare di andare sotto e non bisogna prestare il fianco, innervosirsi. Dispiace, perché abbiamo fatto uno dei migliori primi tempi della stagione. La Sampdoria ha fatto una buona gara, ma noi in difesa dobbiamo metterci a posto. In trasferta abbiamo preso troppi gol, l’unica gara senza gol subiti è stata quella con il Milan».

MEZZ’ORA FATALE – «Come mi spiego quella mezz’ora? La voglia di portarsela a casa ha inciso e il primo gol ci ha innervosito, mentre bisognava rimanere pazienti. Il rischio era quello, dopo un primo tempo in cui la gara era andata come volevamo noi».

PROBLEMA DI MENTALITA’ – «Non sono state recepite alcune cose: se vai in svantaggio, devi capire che la partita è lunga. In cinque minuti abbiamo fatto due gol. La squadra ha qualità, ma per vincere devi gestire meglio i momenti in cui sei sotto».

DYBALA OUT –  «Una scelta tecnica. Paulo ha giocato molte partite ed è stato importante a gara in corso. Ultimamente ha giocato al di sotto delle aspettative, ma quando è entrato ha fatto una buona gara».

CHAMPIONS – «Sfida al Barcellona? Bisogna fare qualcosa in più, non solo sull’aspetto tecnico. Questa è la stessa situazione di Bergamo, quando rallentiamo rischiamo in qualche situazione».