Allegri e il Var: «Ora sappiamo come fare»

allegri
© foto Massimo Pinca

Max Allegri dopo Juventus-Cagliari- esordio assoluto del Var in Serie A- ha analizzato l’utilizzo della moviola in campo

Il contatto tra Alex Sandro e Cop in Juventus-Cagliari è stato il primo storico rigore assegnato grazie all’uso della tecnologia. L’arbitro Maresca è stato infatti richiamato dagli arbitri addizionali addetti al video e dopo aver rivisto l’azione sul monitor è tornato sui propri passi, assegnando il rigore contro la Juve. «Ma meno male che in porta abbiamo Buffon», parola di Allegri. Lo stesso mister ha analizzato nel post-partita come il Var cambierà in modo di interpretare le partite.

«Non mi esprimo sul singolo episodio– ha commentato Max- dobbiamo solo prendere atto delle decisioni arbitrali. Col Var però cambio il modo di giocare la partita, è quasi come avere un time-out in più nel momento in cui l’arbitro va a consultare il monitor. Questa volta era la prima partita e non abbiamo avuto modo di sfruttare la breve pausa. Ma dalla prossima sapremo come fare». Il calcio al livello della pallavolo e del basket, dunque. Almeno per quanto riguarda l’uso della tecnologia e anche dei time-out “involontari” che si verranno a creare nel corso delle partite. E la prossima volta Allegri saprà come comportarsi.

Condividi