Alvini: «Bellissima partita. La Juventus U23 farà un campionato da protagonista»

juventus u23
© foto www.imagephotoagency.it

Massimiliano Alvini, tecnico della Reggiana, parla in conferenza stampa al termine della partita contro la Juventus U23

(dal nostro inviato Marco Baridon) – Massimiliano Alvini, tecnico della Reggiana, ha parlato in conferenza stampa al termine del match di Coppa Italia con la Juventus U23. Le sue parole

L’ANALISI – «Ai miei non devo recriminare nulla. Siamo una squadra che sta lavorando insieme da un mese e in un percorso di crescita si possono commettere degli errori. L’importante è correggerli e lavorarci sopra. La prestazione della squadra è stata di livello: abbiamo sbagliato troppe situazione e in altre abbiamo subito la qualità della Juve. Davanti avevamo una formazione che quest’anno farà un campionato di livello nel Girone A. La dimostrazione è che è entrata gente come Mota Carvalho, Mavididi. La Reggiana ha retto bene, ha giocato un calcio moderno. Peccato perché l’uscita dalla Coppa è immeritata…».

JUVE – «È stata una bellissima partita. Alla Juve posso augurare le migliori fortune, i migliori successi perché ha mentalità, ha tradizione. È un Under 23 costruita per fare un campionato da protagonista. Posso augurare a questi ragazzi le migliori fortune perché hanno qualità notevoli».

REGGIANA – «È ripartita nuova, con un progetto nuovo. C’è una società seria dietro, con un gruppo di calciatori tutto nuovo e un’organizzazione fantastica. La Reggiana vuole porre le basi per fare un campionato importante e centrare i playoff. Il Girone B ha squadre di grande tradizione, con piazze importanti con squadre che hanno sfiorato la B come Piacenza e Trieste o squadre scese dalla B come Padova e Carpi. Altre realtà come Cesena, Modena, Vicenza è un girone straordinario. La Reggiana vuole confermarsi tra le protagoniste buttando le basi per il prossimo anno per centrare la Serie B».

MENTALITA’«Io penso che la gente si sia divertita, con giocate importanti. La punizione di Lanini, il gol di Scappini: sono giocate di altissimo livello. La mia squadra non deve mai mollare: noi dobbiamo esaltare le caratteristiche tecniche di ognuno insieme a dei principi importanti. Lo stiamo facendo, dobbiamo migliorare tante cose e questa partita dà spunti per poter lavorare».

CAMPIONATO AL VERTICE – «Il Girone B presenta squadre di qualità, di esperienza. Ci sono 10/11 squadre di livello alto e quindi il nostro potenziale lo scopriremo più avanti. Noi vogliamo fare bene e far rendere al meglio i nostri giocatori. Vogliamo fare bene tutte le domeniche, sabato abbiamo subito una partita importante e dobbiamo essere all’altezza della situazione come oggi».

TIFOSI – «La tifoseria della Reggiana è unica. Ho questa fortuna, mi ritengo fortunato perché allenare la Reggiana è straordinario. I tifosi sono sempre presenti, cercando di trascinarti e abbiamo bisogno di loro a cominciare da sabato che affrontiamo una squadra forte».