Frustrazione Asamoah, l’agente: «Vorebbe andarsene ma…»

asamoah
© foto Massimo Pinca

Il ghanese ha ormai da settimane la valigia in mano: il Galatasaray lo attende. Ma la Juve non vuole ancora lasciare partire Asamoah

Il rapporto tra la Juventus e Asamoah è sempre stato idilliaco. Nel passato recente il centrocampista ghanese, poi adattato da Conte ad esterno mancino nel 3-5-2, ha avuto parole al miele per una società che gli ha dato fiducia in ogni situazione. I tanti infortuni di Kwadwo negli ultimi anni avrebbero spinto molte squadre a sbarazzarsene il prima possibile ma non la Juve. I bianconeri lo hanno aspettato, recuperato ed infine restituito al campo. Il bilancio finale? 5 scudetti in 5 anni di Vecchia Signora: molti dei quali da protagonista.

Ora però qualcosa è cambiato. Questo bellissimo matrimonio sembra destinato a concludersi; sembra appunto. Asamoah vorrebbe volare in Turchia, al Galatasaray di Igor Tudor. L’ingaggio che gli è stato promesso dal club di Istanbul è da capogiro e Asa vorrebbe firmare l’ultimo ricco contratto della sua carriera. Ieri è arrivato anche il rilancio del club turco, con la Juventus che aveva rifiutato l’iniziale offerta da 4 milioni. Ma la trattativa continua ad essere impantanata. Il motivo? Lo spiega l’agente del calciatore, Federico Pastorello, intervenuto ieri ai microfoni di Sportitalia: «Lui vuole andare, ma la Juve non trova un sostituto. Con la situazione di Spinazzola bloccata sarà difficile lo lascino andare». Asamoah dunque prigioniero dell’Atalanta, ma si arriverà a una soluzione entro fine mercato? Il tempo stringe.

Condividi