Barzagli: «Juve più forte degli ultimi anni: Ronaldo è cattivo»

barzagli
© foto www.imagephotoagency.it

Il difensore della Juventus, ha palato a margine della cerimonia per il Premio Scirea per la carriera esemplare. Le parole di Andrea Barzagli

Un trofeo davvero speciale quello consegnato nella serata di ieri ad Andrea Barzagli. Il difensore della Juventus, campione del mondo nel 2006, è stato insignito del Premio Scirea per la carriera esemplare, in occasione del memorial dedicato allo storico numero 6 bianconero. A margine dell’evento la Roccia ha rilasciato diverse dichiarazioni.

GAI – «Scirea è un simbolo della Juventus e dell’Italia, esempio di correttezza e fantastico in campo e fuori. E’ un piacere e un onore ricevere il premio».

JUVE AL TOP – «Siamo i favoriti per quello che abbiamo vinto negli anni passati, poi bisogna dimostrare di essere i più forti e ora comincia il mese di ferro con l’inizio della Champions League. Siamo partiti nel modo giusto, ci sono stati anni in cui non l’abbiamo fatto: ora invece sì e speriamo di continuare così. Se è l’anno giusto per la Champions? Ce lo auguriamo, ci stiamo lavorando. Abbiamo disputato due finali negli ultimi anni, ci siamo rafforzatiprendendo un giocatore che sa come si vincono le finali. La Champions però non è una competizione semplice, va a momenti e noi dobbiamo essere bravi a coglierli».

CRISTIANO RONALDO – «Il fatto che non abbia segnato è la cosa che ci preoccupa di meno, del resto ha sempre dimostrato in carriera di saperne fare tantissimi. Per me è un piacere allenarmi con lui, giocatore di grande professionalità e persona che trasmette energia e voglia di lavorare. Cosa mi è rimasto impresso? La sua cattiveria in allenamento, anche nel fare gol: non vuole mai perdere e questo la dice lunga sul suo carattere»

JUVE PIU’ FORTE – «Sulla carta mi sembra la più forte degli ultimi anni, ma contano i risultati e tireremo le somme alla fine».

RONALDO IN ALLENAMENTO – «Cosa mi è rimasto impresso? La sua cattiveria in allenamento, anche nel fare gol: non vuole mai perdere e questo la dice lunga sul suo carattere».

ULTIMA STAGIONE? – «Non lo so, ho affrontato questa stagione come le altre, con molta voglia di mettermi a disposizione. Vediamo nel corso dell’anno, devo valutare di anno in anno come sto a livello fisico e mentale».

Articolo precedente
matuidiMatuidi si abbraccia Pogba: «Felice di aver ritrovato mio fratello»
Prossimo articolo
Quagliarella: «Ammiro tantissimo CR7, lui non ha bisogno di un gol come il mio»