Connettiti con noi

News

Bentancur infiamma Juve-Tottenham: sarà la sua notte magica

Pubblicato

su

Juve-Tottenham sarà la notte di Bentancur, pronto a prendere il posto di Matuidi in mezzo al campo. Per lui, che è nato pronto, non sarà un problema

Ci ha messo nove minuti per convincere tutti. Nove minuti per far capire di essere l’uomo giusto, nel posto giusto, al momento giusto. Rodrigo Bentancur, già nel suo primo assaggio di Juve in casa del Genoa, ha fatto subito vedere di che pasta è fatto. Contro i rossoblù, in quel caldo pomeriggio di fine agosto, l’uruguaiano entrò in campo con il piglio del campione, tenendo palla per non far schiacciare la squadra nella propria metacampo. Facendolo con una personalità straordinaria, di chi sa sempre cosa fare e come farlo. La Juve era in vantaggio, serviva un equilibratore in mezzo al campo ed ecco che Allegri, a sorpresa, getta nella mischia Bentancur, che fino a quel momento era conosciuto soltanto per essere entrato in sordina nell’affare che riportò Tevez al Boca Juniors.

PRECEDENTI EUROPEI – Scelta azzeccata e replicata due settimane dopo contro il Chievo, prima dell’esordio da titolare contro il Barcellona. In quell’occasione però, pure per un talento sveglio e cristallino come lui, c’è stato poco da fare: troppa la superiorità blaugrana al Camp Nou. Schiacciante il dominio di Messi e compagni, a tal punto da far arenare la barca bianconera già nel primo tempo. E con lei è naufragato anche Bentancur, che ha nuovamente avuto una chance da titolare al posto di Pjanic nella gara d’andata contro l’Olympiacos. Ed ecco una prestazione in linea con i primi spezzoni giocati in campionato: Bentancur non sbaglia nulla o quasi, ci mette fisico, tecnica e astuzia. Proprio gli ingredienti che gli serviranno contro il Tottenham. Ecco qui tutte le info per vedere Juventus-Tottenham in streaming.

NIENTE MARCHISIO – Sarà titolare, il piccolo Rodrigo. Perché Allegri ha individuato in lui la figura del vice-Matuidi. Il francese non c’è e quindi tocca a lui. Con buona pace di Marchisio, mai realmente convincente agli occhi del suo allenatore, e di Sturaro, forse troppo acerbo per prendere parte dall’inizio a partite dal peso specifico come quella contro il Tottenham. Bentancur dovrà essere l’uomo d’ordine del centrocampo, quello che copre le spalle a Pjanic in fase di non possesso. Quello pronto ad attaccare i centrali del Tottenham quando la palla ce l’ha la Juve. Dovrà fare da raccordo fra centrocampo e attacco nella partita più importante (almeno finora) della stagione bianconera. E riuscirà nell’impresa, perché Bentancur è nato pronto. Nemmeno il gigante Kane gli fa paura, nemmeno la velocità di Alli ed Eriksen lo metteranno spalle al muro. Juventus-Tottenham sarà la sua notte, quella nella quale dovrà far capire di essere già un titolare. Mica roba da niente, quando di mezzo ci sono i colori bianconeri.