Bertolini: «Il Mondiale femminile ha abbattuto i pregiudizi»

bertolini
© foto Wikimedia Commons

Milena Bertolini parla della diffusione del calcio femminile e del ruolo che ha avuto il Mondiale

Premiata con il riconoscimento Invictus 2019, Milena Bertolini ha parlato della diffusione del calcio femminile, soprattutto dopo il Mondiale di Francia.

«Il calcio in Italia fino a poco tempo fa era considerato uno sport prettamente maschile, sembrava una mentalità difficile da contrastare, ma grazie a uno splendido Mondiale e a un grande spirito di gruppo le ragazze hanno dato una picconata molto forte a questo pregiudizio. Anche i media hanno fatto un grande lavoro facendo conoscere a tutto il Paese il lavoro, il sacrificio e lo spirito della Nazionale italiana. Prima di quest’estate non era così, le Azzurre se lo sono guadagnato e hanno dato un’immagine bellissima del nostro sport che andrà a incidere sulle bambine che danno i primi calci al pallone. Sarà fondamentale lavorare nelle scuole, che sono degli spazi protetti dove le più giovani possono crescere senza essere schiacciate dai pregiudizi delle persone. Serve, come sta accadendo, una sinergia tra la FIGC, i club e le stesse ragazze. Perché vi posso confermare che alle bambine piace giocare a calcio. La loro passione va assecondata e alimentata» ha dichiarato il ct della Nazionale femminile.