Connettiti con noi

Hanno Detto

Brambati punge la Juve: «Solo Chiesa è creciuto, gli altri si sono involuti»

Pubblicato

su

Massimo Brambati ha parlato di Juve e delle prestazioni dei bianconeri in Nazionale. Le sue parole anche sulla rosa bianconera

Interevnuto ai microfoni di TMW Radio, Massimo Brambati ha parlato di vari temi legati alla Nazionale e alla Juventus. Le sue parole.

ITALIA – «I giocatori sono questi, nessuno è stato risparmiato. Forse c’è stata anche gratitudine nei confronti di un gruppo che ha fatto un’impresa straordinaria all’Europeo, era giusto dargli fiducia. Al Mondiale manca poco, sono preoccupato per la difesa, perché siamo aggrappati ancora a Bonucci e Chiellini».

FUTURO NAZIONALE – «Il gioco di Mancini presuppone caratteristiche diverse da quelle di Immobile. Il campionato dovrebbe darci l’opportunità di vedere giocatori del tipo che vuole Mancini. Per quanto riguarda la difesa, Bonucci e Chiellini si sono sempre completati a vicenda, ma ora l’età avanza. Devi far crescere Bastoni, che anche ieri ha delle colpe sul primo gol».

PIRLO – «Lo ha detto Bonucci, che i problemi che oggi ha Allegri sono stati ereditati da due gestioni non positive. Sicuramente Allegri è partito male, ha avuto anche episodi contro, ma Bonucci ha detto quello che dico io da anni. È stato scelto prima Sarri, che era l’allenatore sbagliato per quel posto, sostituito da un altro tecnico sbagliato. Nessun giocatore è cresciuto, tranne Chiesa, che era arrivato già fatto. Gli altri si sono involuti, vedi Kulusevski. Rabiot e Ramsey forse con Sarri ho visto qualcosa di più, stesso discorso per De Ligt».

RASPADORI KEAN SCAMACCA – «Credo Raspadori e Scamacca. Su Kean c’è un punto di domanda, perché mi dicono che abbia un carattere particolare. Deve crescere come uomo. Hanno i due la possibilità di entrare nell’organico di una grande».

VLAHOVIC AL POSTO DI MORATA – «È vero. Chiesa e Vlahovic sarebbe una grande coppia».