Cancelo: «Darò tutto per essere titolare. Champions? Difficile anche con CR7» – VIDEO

Il nuovo esterno della Juventus si presenta in conferenza stampa all’Allianz Stadium. Le prime parole in bianconero di Joao Cancelo

È il Cancelo Day in casa Juventus. Il nuovo acquisto si presenta in conferenza stampa. Ecco le sue prime parole in diretta dalla sala stampa dell’Allianz Stadium.

RONALDO – È un piacere per e per tutti giocare con il migliore del mondo. Alzerà la qualità della squadra e voglio vincere con lui. La Champions con CR7? Non è scontato, ci sono tante squadre al nostro livello. Non ho ancora parlato con lui, lo lascio riposare. Dopo le ferie parleremo.

INTER – È stato un club importante per me e mi ha aiutato a maturare, dandomi la prima esperienza nel campionato italiano. Li ringrazio.

CHAMPIONS – La Juventus ha dominato negli ultimi anni. Non è un obbligo vincerla, ma abbiamo la necessità di competere. Siamo una delle migliori squadre d’Europa.

CAMPIONATO ITALIANO – È diverso rispetto a La Liga. È un campionato più tattico. Difficoltà particolari? Credo di essere andato bene in entrambi i campionato. SOno migliorato nei miei punti debili, come per esempio l’aspetto difensivo.

IMPATTO JUVE – Mi sono ambientato bene. Qui ci sono grandi giocatori che mi hanno accolto bene. Stiamo lavorando molto bene. Ho visto un club molto organizzato, gli allenamenti sono intensi, come partite ufficiali. Questo alza la competitività del gruppo e aiuta la mentalità.

JUVE DA AVVERSARIA – La partita contro la Juve è stata la più bella della mia carriera. Veramente bella da vedere. Ma ora sono dall’altra parte.

ALLEGRI – Non abbiamo parlato molto per ora. Lui ha le idee chiare e sta cercando di portare un’identità chiara alla squadra.

GIOCATORI MIGLIORI JUVE – Dybala, Higuain, Douglas Costa… ce ne sono tanti. Sono tutti molto bravi. Anche i difensori come Chiellini.

DIFFERENZA JUVE-INTER – Due club importanti per l’Italia ma la Juventus ha dominato negli ultimi anni e io sono venuto qui a vincere. Non voglio parlare delle differenze.

 

MONDIALE – Mi è dispiaciuto molto non partecipare, tutti sognano di andarci.

OBIETTIVI – Campionato e Coppa Italia sono gli obiettivi principali della squadra.

40 MILIONI – Essere stato pagato così tanto è una grande responabilità. Ma dimostrerò che ne è valsa la pena.

TRATTATIVA – Ero in una situazione in cui dipendeva tutto dal mercato. L’Inter non mi ha riscattato e la Juve mi ha sempre voluto molto. E io ho voluto la Juve.

IDENTIKIT – Non saprei, andate a vedere i miei video. La maniera di giocare dipende dall’allenatore. Io sono qui per adattarmi alla squadra. Allegri saprà cosa fare di me.

GERARCHIE – Ci sono tanti competitor nelle mie posizioni. Ma io darò tutto per essere titolare.

COMPAGNI DI LINGUA PORTOGHESE – Ho già parlato con Alex Sandro che mi ha accolto molto bene, siamo sempre insieme. Quando arriveranno Douglas e Cristiano sarà ancora meglio.

NAZIONALE PORTOGHESE – Ho deciso di venire qui anche per questo. Alla Juve è più facile attirare le attenzioni ed entrare nella Seleçao.

CHAMPIONS CUP COL BENFICA – Non ho parlato con nessun collega. Il Benfica è la squadra del mio cuore e per me sarà speciale. Ma io sarò un giocatore della Juventus e farò di tutto per vincere.

INTERESSE WOLVERHAMPTON – Domanda difficile. Che io sappia non ci sono stati interessamenti. Ma è bello sapere di essere desiderati.

CROAZIA-FRANCIA – Non so se sia giusto o no ma io tifo Croazia.

Articolo precedente
Adios Pipita, il fatello di Higuain in missione: c’è il Chelsea
Prossimo articolo
marchisioMarchisio, messaggio a Mandzukic, Pjaca e Matuidi: «Ecco chi sarà campione»