Florentia, Carobbi: «Cantore spero possa arrivare in Nazionale»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Carobbi, allenatore della Florentia San Gimignano, ha parlato dell’imminente sfida contro la Juventus Women

Stefano Carobbi, allenatore della Florentia San Gimignano, ha parlato a TMW Radio. L’argomento ovviamente la partita contro la Juventus Women del fine settimana:

«L’ultima volta fu una sensazione bellissima, c’era un pubblico straordinario: una bella partita in una cornice splendida. Inizialmente ci era andata bene, con la Juve che aveva sfiorato due volte il gol, poi però prendemmo coraggio, dando loro filo da torcere».

Si è inserita bene la juventina Cantore? Cosa l’ha colpita di lei?
«La Juventus oltre a lei ci ha dato altre ragazze importanti, tutte giovani. Cercheremo di farle crescere nel miglior modo possibile… Cantore sicuramente ha un potenziale molto alto, grossi margini di miglioramento e spero per lei che possa arrivare presto in Nazionale perché se lo merita. Non so perché ma nelle ultime convocazioni non c’è stata: se continua così, però… Una cosa importante della nostra squadra è che è al servizio di chi può fare la differenza: sappiamo chi deve portare l’acqua e chi no, e non ci sono gelosie».

Il Covid vi sta lasciando libertà?
«Secondo me San Gimignano è un po’ fuori dal mondo, anche se la cittadina è fantastica e la gente ci adora. Forse siamo in una bolla naturale, ma non abbiamo avuto nessun contagio e facciamo dai 35 ai 36 tamponi alla settimana. Non vorrei gufarla, però sono contento, anche perché le ragazze sono responsabili».

Alla Juve però un tempo non dovete regalarlo…
«Serve una partita perfetta e un pochino di fortuna, perché se si è sinceri si vede che la Juventus è una squadra che va oltre, non si può pensare di dover vincere a tutti i costi. Ci vuole qualcosa di più nella sofferenza e nel sacrificio, come successo anche lo scorso anno».

LEGGI ANCHE: La Juventus Women ritrova Cantore: minaccia numero uno della Florentia

Condividi