Caso Lazio, il virologo Acone: «Preoccupiamoci dell’accuratezza dei tamponi»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Il virologo Acone ha parlato del caso Lazio e del possibile errore commesso nell’analisi dei tamponi molecolari

Intervistato dall’Ansa, Nicola Acone, virologo e primario dell’ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino, ha parlato del caso Lazio.

CASO LAZIO «Alla fine avranno ragione tutti. In mancanza di linee guida certe e consolidate non mi pare si possa prevedere un pronunciamento diverso da questo. Non tutte le metodiche sono uguali e non tutte hanno lo stesso grado di attendibilità. Visti i troppi casi di esiti contraddittori dovremmo forse preoccuparci dell’accuratezza con cui vengono effettuati i prelievi naso-faringei. È un prelievo non solo fastidioso, ma che provoca anche dolore: se non ci sono queste reazioni da parte di chi si sottopone al prelievo, è altamente probabile che il tampone che verrà processato risulti inattendibile».

LEGGI ANCHE: Ultimissime Juve: le news bianconere di oggi

Condividi