Caso Lucchese: «Comprati per 1 euro, siamo i magazzinieri di noi stessi»

© foto www.imagephotoagency.it

Caso Lucchese sotto la lente mediatica di Striscia la Notizia. Il difensore De Vito: «Comprati per 1 euro, siamo i magazzinieri di noi stessi»

Campionato di Serie C, Girone A. La Lucchese è finita a Striscia la Notizia. Il club toscano, che milita nello stesso girone della Juventus U23, è stato vittima di una pessima gestione societaria sfociata nella vendita da parte da parte dell’imprenditore Arnaldo Moriconi a Aldo Castelli per la ridicola cifra di 1 euro.

Come raccontato dal difensore Marco De Vito, ogni giorno i giocatori, completamente abbandonati a loro stessi, sono costretti a lavarsi le maglie, tagliare l’erba, pitturare i montanti della porta, mentre sono i tifosi che garantiscono per le trasferte della squadra.

Alla fine del servizio le parole del presidente della FIGC Gabriele Gravina: «Come evitare episodi del genere in futuro? Agiremo sui criteri oggettivi per valutare meglio le condizioni economiche di vari soggetti. Istituiremo una black-list con quei soggetti che macchiano la dignità del calcio italiano»