Connettiti con noi

Hanno Detto

Ceferin punta su al-Khelaifi: «Vuole rendere migliore il calcio europeo»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Ceferin, presidente UEFA, è tornato a parlare di Superlega in occasione della presentazione del report annuale dell’ECA

In occasione della presentazione del report annuale dell’ECA (European Club Association), il presidente UEFA Ceferin è tornato a parlare anche di Superlega e non solo. Ecco lesue dichiarazioni riprese da Calcio e Finanza.

AL-KHELAIFI – «Vorrei anche esprimere la mia gratitudine al presidente dell’ECA, Nasser al-Khelaïfi. Durante questi tempi straordinari per tutti noi, ha sempre mantenuto una mente lucida, una concentrazione acuta e una visione positiva su ciò che deve essere fatto per rendere le cose migliori per il calcio europeo».

COMPETIZIONI – «Partecipando alla UEFA Champions League, alla UEFA Europa League e alla UEFA Women’s Champions League, i club possono verificare ogni giorno l’importanza del modello sportivo e della piramide europea. La loro convalida delle competizioni UEFA per club significa che è qui che si stabiliscono la legittimità, l’eredità e la storia – non in un’impresa commerciale disonesta».

SUPELEGA –  «Non si può ignorare che anche l’ECA è stata significativamente colpita dalla minaccia di fuga. Qui vorrei riconoscere la professionalità della vostra organizzazione e dei membri dei club che hanno riconosciuto il cinismo della Superlega europea e hanno scelto di stare dalla parte giusta della storia. La vostra risoluzione di stare al fianco della UEFA e del resto della comunità calcistica e di resistere a questo miraggio è una testimonianza della vostra forza e del vostro impegno per il vero calcio europeo».

CONCLUSIONE – «Ma ora è il momento di guardare avanti. Non possiamo rimanere distratti dalle illusioni del passato se vogliamo concentrarci per rendere il 2021/22 la più grande stagione di sempre. Abbiamo una nuova competizione per club da accogliere nella famiglia del calcio europeo, la UEFA Europa Conference League che vedrà più club dare il loro contributo alla diversità e all’esperienza delle competizioni UEFA per club. Il nuovo formato della UEFA Women’s Champions League spingerà ulteriormente il calcio femminile europeo per club in tutto il mondo e sarà fonte di ispirazione e orgoglio per tutti i tifosi. La speranza rimane viva e alimenterà le fiamme della passione calcistica nella prossima stagione. Se la stagione 2020/21 è stata davvero impareggiabile ed eccezionale, grazie alla nostra reciproca determinazione, impegno e risolutezza, sono certo che possiamo rendere il 2021/22 straordinario» conclude il presidente UEFA.