Gaudino e la tragedia dell’Heysel: «Ho avuto una sensazione il giorno prima»

heysel
© foto www.imagephotoagency.it

Claudio Gaudino, ex preparatore atletico della Juve, ha parlato della tragedia dell’Heysel nell’intervista esclusiva a Juventus News 24

L’ex preparatore atletico della Juve, Claudio Gaudino, ha ricordato la tragedia dell’Heysel, in quella notte del 29 maggio 1985 durante la finale di Coppa Campioni contro il Liverpool. LEGGI L’INTERVISTA ESCLUSIVA INTEGRALE

«Ero presente nella notte dell’Heysel, quel 29 maggio 1985. La tristezza è infinita, ed è un ricordo che mi accompagna per tutta la vita. Io ero in tribuna, perché allora i preparatori non andavano in campo. Mi sono subito reso conto della tragedia, perché ci veniva incontro gente ferita. Lo stadio non aveva le condizioni adatte per ospitare la finale della Coppa Campioni. Il giorno prima della finale sono andato in curva a raccogliere diversi palloni dopo l’allenamento e mi sono reso conto delle condizioni in cui versava. Non era un impianto all’altezza, e questa sensazione l’avevo avuta».