Emre Can: «Avevo tante offerte ma ho scelto la Juve. CR7? Sarebbe grandioso» – VIDEO

Il centrocampista tedesco della Juventus si presenta in conferenza stampa. Le prime parole in bianconero di Emre Can

È l’Emre Can Day in casa Juventus. Il nuovo acquisto si presenta in conferenza stampa. Ecco le sue prime parole in bianconero in diretta dall’Allianz Stadium.

SENSAZIONI – Le mie prime impressioni sono buone. Conoscevo il club da molto tempo e la sua grandezza si percepisce da molte cose. Sono felice di essere qui. Khedira mi aveva detto che questo club era eccezionale.

INFANZIA JUVENTINA – Il mio primo allenatore era italiano e mi ha parlato molto bene della Juventus. Avevo 7 anni e lui mi disse che avrei giocato per la Juve. Ora sono qui e lui è molto contento per me. Era il periodo di Nedved e Del Piero.

PROBLEMA MONDIALE? – Penso che i Mondiali non siano un problema. Tutti i giocatori della Juventus sono eccezionali. I Mondiali non influiranno sulle prestazioni dei singoli, avranno modo di recuperare.

CRISTIANO RONALDO – Sarebbe grandioso giocare insieme a lui. Non so se ci siano stati contatti col club. Io sono concentrato su me stesso.

DECISIONE JUVE – La società ha avuto diversi contatti con me negli anni. Conosco la mentalità vincente del club e io sono venuto qui per vincere nuovi titoli. Ho ricevuto molte offerte ma ho scelto di venire qui perché c’è un progetto grande di cui voglio far parte.

CHAMPIONS – Penso che il primo obiettivo deve essere la Serie A. Poi si penserà anche alla Champions. So che questo club ci prova da 22-23 anni. Io voglio essere d’aiuto per arrivare all’obiettivo. Ma pensiamo prima al campionato.

RUOLO – Ho parlato con Allegri, ma non ancora di tattica. Avremo modo di parlarne. Mi piace giocare in diverse posizioni ma mi sento a mio agio come centrocampista. Però spetta all’allenatore decidere. Io voglio aiutare i miei compagni. Il mio idolo era Zinedine Zidane.

DISASTRO GERMANIA – Per tutti in Germania è stata una grande delusione. Non so cosa sia successo ma sono sicuro che riusciremo a tornare forti. Low è un grandissimo allenatore.

KLOPP – Mai avuto problemi con lui. Avevo un ottimo rapporto, anzi.

SPOGLIATOIO – Ho incontrato tutti i giocatori e mi hanno dato una calorosa accoglienza. Mi hanno chiesto delle vacanze e dell’infortunio. È andato tutto bene.

Articolo precedente
Emre Can, selfie e autografi al Megastore: i tifosi già lo adorano – VIDEO
Prossimo articolo
Rassegna bianconera di martedì 10 luglio 2018