Semin: «Juve tra le migliori squadre al mondo»

© foto www.imagephotoagency.it

Conferenza stampa Semin: le parole del tecnico per Juve Lokomotiv Mosca, valida per la terza giornata della fase a gironi di Champions League

Reduce dalla vittoria contro il Bayer Leverkusen e dal ko con l’Atletico Madrid, la Lokomotiv Mosca affronterà la Juve nella terza giornata della fase a gironi di Champions League. Allianz Stadium teatro della super sfida, che andrà in scena martedì alle 21.

Nel giorno di vigilia, lunedì 21 ottobre, il tecnico dei russi Yuri Semin parla in conferenza stampa per presentare la partita. L’appuntamento è alle 17.30 presso l’Allianz Stadium, con l’allenatore che risponde alle domande dei giornalisti. Juventus News 24 segue il LIVE della conferenza.

LOKOMOTIV INSIDIOSA«Se è stato Sarri a dirlo, vuol dire che noi abbiamo una condizione decente. È segno del buon lavoro che stiamo facendo. Se creeremo dei problemi alla Juventus lo capiremo domani. Ringraziamo per il complimento che ci hanno rivolto».

VISIONARE LA JUVE«Il viaggio è valso la pena. La Juve ha offerta una prestazione stupefacente e le nostre analisi della partita sono ottime. Dopo la partita di campionato avremo dei cambiamenti sostanziali nella nostra squadra».

INFORTUNATI «Farfan non potrà giocare, neanche Djordjevic e Miranchuk. Gli altri saranno disponibili».

FERMARE RONALDO «Fino ad oggi nessuno ci è riuscito. Probabilmente è tutta la squadra che deve dare una mano a fermare tutta la Juventus perché ogni singolo giocatore bianconero rappresenta una stella nel suo ruolo. L’attenzione non dovrà solo essere rivolta a Ronaldo».

HOWEDES «Abbiamo parlato con lui, non solo di Juve. I giocatori hanno la sensibilità: lui conosce bene la squadra in cui ha giocato, quindi c’è stato un confronto con lui».

JUVE LOKOMOTIV DEL ’93 «È stato il primo scontro della Lokomotiv. Era la Coppa Uefa se ricordo bene: prima di questa coppa, la Juve vinse la Coppa Uefa. Allora c’era Baggio, poi Del Piero, stelle come oggi. Non ricordo perché abbiamo giocato a Bologna con la Juve. Il secondo gol abbiamo perso 0-1 a Mosca con gol di Marocchi. C’era Conte, Carrera che da noi ha allenato lo Spartak. La Juve ha sempre vinto trofei e avuto giocatori fantastici».

PALLONE D’ORO «La squadra migliore è quella che vincerà quindi non riesco a dare un nome. Pallone d’Oro? Non lo so… Diversi giocatori l’hanno vinto, quest’anno lo vincerà chi alzerà la Champions. La Juve ha tanti favoriti perché è una delle squadre migliori non solo in Europa ma anche nel mondo».

SARRI «Il gioco è cambiato sostanzialmente, più orientato all’attacco. C’è stato un altro cambiamento, ossia che riescono a recuperare velocemente il pallone».