Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Tuchel: «Abbiamo grande rispetto della Juventus»

Pubblicato

su

Conferenza stampa Tuchel: le parole alla vigilia di Juve Chelsea, sfida valida per la 2ª giornata della fase a gironi di Champions League

Dopo la convincente vittoria all’esordio contro il Malmoe, la Juve scende in campo contro il Chelsea nella seconda giornata della fase a gironi di Champions League.

Nel giorno di vigilia, martedì 28 settembre, Thomas Tuchel interviene in conferenza stampa alle 14 (15 italiane) presso il Cobham Training Ground insieme ad un giocatore per presentare l’incontro davanti ai media. Juventusnews24 segue LIVE le sue parole.


JUVENTUS – «È un grande club con molta esperienza in Champions League. Hanno avuto alcuni problemi ad inizio Serie A, ma sono andati bene in Champions. Hanno alcune assenze come noi, abbiamo grande rispetto per la loro tradizione. Sono una squadra solida. Noi approcceremo il match con energia positiva».

INDISPONIBILI – «Christian, Reece and Mason sono fuori per infortunio. Kante è risultato positivo al Covid-19».

MANCHESTER CITY –  «Non eravamo contenti della nostra difesa contro il Manchester City, eravamo troppo passivi. Il piano difensivo era una mia scelta, ma forse  questo che ci ha portato ad essere troppo passivi. Ma abbiamo difeso molto bene l’area per molto tempo».

CHAMPIONS LEAGUE – «C’è grande aspettativa. Venivamo da un ruolo di non favoriti la scorsa stagione e siamo migliorati ad ogni partita e ora appariamo come una vera pretendente. Ora è ovviamente facile farci diventare i favoriti, abbiamo l’esperienza che significa che c’è un valore e una motivazione più alti per giocare contro di noi. Dobbiamo accettare questo».

GIOCATORI VACCINATI AL CHELSEA – «Non lo so, semplicemente non lo so. Siamo un riflesso della società, i giocatori sono adulti e hanno una libera scelta. Dovremmo accettarlo. Questo è più o meno tutto quello che posso dire. So che la situazione è tutt’altro che finita. Se i giocatori dovrebbero essere d’esempio? Ho il diritto di dirlo? Non sono così sicuro. È una domanda seria, le vaccinazioni mi sembrano una protezione adeguata, io sono vaccinato ma non mi vedo in condizione di parlare delle raccomandazioni».

JUVE SENZA RONALDO – «Il tempo dirà se si sono indeboliti o meno ma non è un segreto che qualsiasi squadra senza Cristiano, in alcune parti del proprio gioco, risulti più debole. Hanno una rosa grande e profonda, sono un club molto orgoglioso. È la prima volta che affronto la Juventus in questa competizione e affrontiamo un avversario difficile».