Cuccureddu si complimenta: «Non ho dubbi, ha fatto un buon acquisto»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Antonello Cuccureddu ha parlato di Pirlo e dei suoi primi passi da allenatore alla guida della Juve, poi si è espresso anche su Dybala

Antonello Cuccureddu in un’intervista rilasciata a TMW, ha parlato di Juve e soprattutto di Andrea Pirlo. L’ex calciatore bianconero si è poi espressa su giocatori come Dybala, Morata e Chiesa, ecco le sue parole.

KIEV «Era importante vincere, dimostrare che la Juve c’è e sta lavorando. Ci vorrà un po’ di tempo per mettere in campo le idee dell’allenatore ma Pirlo lo sa benissimo».

MORATA «È tornato bello sveglio, mi è piaciuto molto. Anche qui: l’importante è partire bene, perché così acquista fiducia e poi la Juventus sa che c’è un Morata così, aspettando Ronaldo. È stato un buon acquisto, non ho dubbi».

DYBALA – «Io lo farei giocare sempre e ora sta giocando poco, però deve stare bene fisicamente. Non penso che Pirlo lo lasci fuori perché ritiene che non sia all’altezza: deve gestirlo e portarlo a una condizione accettabile. Poi uno come Dybala non si discute».

CHIESA – «Mi passi il paragone, ma tatticamente è un po’ come Ronaldo. Svaria molto, deve sfruttare la sua velocità perché è molto rapido, poi rientra sul destro per calciare. Giocatori così devono essere liberi di creare: poi sono loro a sapere quel che possono fare per pungere».

PIRLO – «Quanti allenatori sono arrivati alla Juventus dopo una lunga gavetta? Il punto è che la Juve gli allenatori li fa. Lo dice la sua storia. Trapattoni si è fatto con noi: che esperienza aveva? Veniva dalla Primavera del Milan. Si farà anche Pirlo».

LEGGI ANCHE: Dinamo Kiev-Juve: i bianconeri eguagliano un altro record. Il dato

Condividi