Designazioni arbitrali, Doveri “a riposo” dopo Juve-Toro

doveri
© foto www.imagephotoagency.it

Il fischietto dell’ultimo Derby della Mole non arbitrerà nel prossimo turno di campionato: Daniele Doveri resterà “a riposo”

L’episodio più discusso dell’ultima settimana, quello relativo al presunto fallo di Khedira su Acquah in Juventus-Torino di Coppa Italia, torna di strettissima attualità. Infatti, secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il direttore di gara del derby, Daniele Doveri, sarà fermato dall’A.I.A. per uno o due turni di campionato. Un provvedimento pesantissimo che la dice lunga sul parere di Nicola Rizzoli in merito alla scelta del fischietto di Volterra di convalidare il secondo gol della Juventus.

Lo stop imposto a Doveri non sarebbe dovuto tanto all’interpretazione iniziale del contrasto, quanto alla scelta dell’arbitro di non tornare sui suoi passi dopo aver consultato il monitor del VAR. Un errore fatale all’occhio dei selezionatori che, evidentemente, hanno considerato l’intervento di Khedira nettamente falloso. A noi rimangono moltissimi dubbi: il centrocampista tedesco tocca il pallone prima di impattare, per inerzia, le gambe dell’avversario. Intanto paga il povero Doveri, diventato arbitro internazionale da pochi giorni, e costretto a uno stop che potrebbe pesare come un macigno sulla sua carriera.

In ogni caso, la sanzione inflitta al fischietto 40enne appare eccessivamente severa per un episodio che, francamente, è bel lungi dal risultare plateale. Soprattutto, considerati i recenti svarioni arbitrali delle ultime settimane di Serie A, viene difficile capire perché gli altri direttori di gara non siano stati penalizzati allo stesso modo (vedere Crotone-Napoli). Due pesi, due misure. E noi abbiamo una sola domanda a questo punto: come farà il prossimo arbitro che dovrà assegnare, per esempio, un rigore a favore della Juventus a non essere condizionato da un simile precedente? La risposta viene da sé.