Frecciata Higuain: «Giocare bene? Serve a nulla se non vinci»

© foto Massimo Pinca

Il centroavanti della Juve ha parlato di sé e della sua carriera in una lunga intervista. E Higuain non si è fatto mancare una stoccata a Sarri e al Napoli

Intervista fiume, quella rilasciata da Gonzalo Higuain al giornale inglese The Guardian. Il pipita si è lasciato andare su passato e ambizioni future. Un quadro sul suo momento in bianconero ed ecco quella provocazione verso il Napoli e Maurizio Sarri (chiara l’allusione al giocare bene senza vincere mai). I passaggi salienti dell’intervista del Pipita.

L’IMPORTANZA DI PAPA’ JORGE – «Naturalmente mi ha insegnato tante cose che ai difensori non piacciono, in questo senso ho avuto un vantaggio fin dall’inizio della mia carriera. Il fatto che lui abbia giocato dietro è stato importante, perché mi ha mostrato cosa un difensore non vuole che io faccia».

QUANDO CONTA SOLO VINCERE – «Il calcio secondo me è uno sport in continua evoluzione, puoi segnare per sette partite di fila, ma se poi non fai gol per due gare sei in crisi. Per me la bellezza di questo sport è vincere, chiaramente se giochi bene e vinci è meglio. Ma giocare bene e non vincere non serve a niente»

MARGINI DI MIGLIORAMENTO – «Voglio lasciare il mio nome più in alto possibile nella storia di questo sport, per fare questo bisogna avere umiltà. Buffon ha 40 anni, ma ancora adesso è convinto di poter migliorare. Io sono giovane e spero di avere ancora tanti anni di calcio davanti a me».

PENSIERO TRIPLETE – «Penso che sia bello vincere, ma è anche molto difficile raggiungere questi momenti. La Juventus ha giocato due finali di Champions League in tre anni e questo è veramente difficile. Voglio tutto, qui alla Juventus giochiamo per vincere tutto, questa è la mentalità. Questo è quello che ti dicono proprio nel momento in cui entri qui. Lo scorso anno ci siamo andati vicini, in questa stagione ci riproveremo».

Condividi