Giuseppe Pancaro, due capitoli storici contro la Juve ai tempi della Lazio

Pancaro
© foto www.imagephotoagency.it

Giuseppe Pancaro, due capitoli storici contro la Juve ai tempi della Lazio. Gli incroci dell’allenatore della Pistoiese con i bianconeri

La Juventus U23 affronterà la Pistoiese nella quattordicesima giornata del campionato di Serie C. Il filotto di sei risultati utili consecutivi dei bianconeri contrapposto ai quattro della squadra toscana, distante quattro lunghezze dalla Vecchia Signora salita a quota 20 punti. Tra i tanti incroci che caratterizzano la sfida del ‘Moccagatta’, un doppio precedente significativo è legato a Giuseppe Pancaro, allenatore della Pistoiese. Due cartoline importanti, riconducibili al suo trascorso da giocatore, per il tecnico calabrese contro la Juve. Ai tempi della Lazio, infatti, Pancaro è stato uno dei protagonisti, a distanza di due anni, di una doppia istantanea che ha scatenato emozioni contrastanti nei tifosi bianconeri.

Giuseppe Pancaro contro la Juve: due capitoli ai tempi della Lazio

Il primo flashback porta la linea del tempo alla stagione 1999-2000. Il duello testa a testa tra Juve e Lazio in vetta alla classifica si trascina fino all’ultima giornata quando, i bianconeri in vantaggio di due punti si presentano in trasferta contro il Perugia e la Lazio ospita tra le mura amiche la Reggina. La sfida di Perugia, passata alla storia per il terreno ai limiti della praticabilità, vede la Juve sconfitta per 1-0 con la rete di Calori, con uno strascico di polemiche portate con sé nei mesi successivi. La Lazio, il 14 maggio 2000, supera 3-0 la Reggina, conquistando il secondo Scudetto della sua storia. 54′, in quella partita, per Giuseppe Pancaro, nel primo incrocio a distanza contro la Vecchia Signora.

721 giorni dopo. 5 maggio 2002, una data indelebile nella storia del popolo juventino. In graduatoria è l’Inter, questa volta, a godere di un vantaggio in classifica all’ultima giornata, seguita dalla Juve. Nerazzurri attesi dalla trasferta dell’Olimpico con la Lazio, sempre caratterizzata dalla presenza di Pancaro, Vecchia Signora ospite dell’Udinese. Allo stadio ‘Friuli’ accade l’impensabile: 2-0 nel segno di Del Piero e Trezeguet lanciano la Juventus al primo posto, complice l’harakiri dell’Inter in casa biancoceleste. La doppietta di Poborski, Simeone e Inzaghi annullano le reti di Vieri e Di Biagio, permettendo alla squadra di Marcello Lippi di compiere lo scacco matto decisivo per la conquista dello Scudetto.