Connettiti con noi

Hanno Detto

Guarino: «Sempre emozionante tornare, contenta della reazione»

Pubblicato

su

Guarino: «Sempre emozionante tornare, contenta della reazione». Le dichiarazioni del tecnico dell’Inter dopo la sfida con la Juve

(Mauro Munno inviato all’Ale&Ricky)Guarino ha parlato dopo la gara di oggi che la Juventus Women ha pareggiato contro l’Inter. Di seguito le sue dichiarazioni.

RITORNO – «L’emozione è sempre tanta, è normale. L’abbiamo però già sciolta in altre occasioni. Quando vieni a giocare contro le campionesse d’Italia aumentano le motivazioni e cercare di fare risultato qua per noi era motivo per capire i progressi dell’ultimo anno. Siamo contente per come abbiamo reagito dopo il primo tempo in cui due disattenzioni hanno dato spazio a loro per fraseggiare e andare in rete con semplicità. Aver fatto il gol subito ha messo la partita sotto un’altra luce».

OBIETTIVO – «Vogliamo giocare sei volte contro la Juventus».

PROBLEMI – «Il problema non era far girare la palla quanto non andare ad aggredire nel loro fraseggio nello stretto e nel coprire le incursioni centrali. Richiedevo maggiore attenzione per andare a chiudere quegli spazi e poi andare a sfruttare le caratteristiche, dovevamo essere più brave a concretizzare. Siamo state un po’ frettolose e tante volte abbiamo fatto scelte sbagliate. L’ultimo passaggio era quello che ci mancava ma siamo state parecchio nella metà campo avversaria, e questo mi dà fiducia. Le ragazze non ci stavano ad andare via senza nessun punto da Torino e le ragazze sono state brave».

CAMPIONATO – «È un campionato diverso perché è cambiato il format, ci sono meno squadre e tutti hanno allestito rose competitive. Tutte vanno a caccia di punti perchè poi ci sarà la divisione del campionato. Credo che sia un c campionato più competitivo e, al di là della Juve, ci sono altre squadre che hanno lavorato bene sul mercato. Ora a due giornate non si può ancora tracciare un disegno, servono ancora diverse partite».

GOL GIRELLI – «In quel momento ero focalizzata sulla disattenzione che avevamo avuto e sulla facilità che ha avuto nell’andare a rete. Volevo che le ragazze ci provassero fino all’ultimo ed era importante. Ho subito pensato all’errore e al troppo campo che avevamo lasciato».

CRESCITA – «Le partite presentano sempre delle insidie e nei novanta minuti ci sono tante incertezze. Sono soddisfatta della capacità di rimanere in partita».

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.