Higuain-Chelsea: ecco quando si può sbloccare l’operazione

higuain
© foto www.imagephotoagency.it

L’ufficialità di Maurizio Sarri in panchina apre la strada per l’operazione Higuain-Chelsea. Stesso percorso per Rugani

Higuain-Chelsea è ormai questione di giorni. Non tanti, in realtà. Perchè Maurizio Sarri, annunciato da poche ore in panchina, ha voglia di cominciare sin da subito a lavorare con il suo nuovo gruppo. E dunque, se Rugani dovrà svuotare presto gli armadietti della Continassa e raggiungere il tecnico a Londra, l’attaccante argentino rientrerà dalle vacanze post Mondiale direttamente nel ritiro della sua nuova squadra. Già a dall’inizio della nuova settimana si attendono dei contatti, verosimilmente da martedì in poi.

Higuain-Chelsea: l’operazione e il ritorno al passato

L’operazione che porterà il Pipita alla nuova corte di Sarri si farà su una base di sessanta milioni. Una cifra che probabilmente avrà una formula di pagamento rateizzata (insieme a quella di Rugani) ma che il club di Abramovich non riuscirà ad abbassare più di tanto. E non solo perchè la Juventus deve rientrare dalla prima parte dell’operazione Cristiano Ronaldo, quanto perchè non intende andare sotto la quota di ammortamento maturata dopo due stagioni in bianconero del giocatore, che fu acquistato per novanta milioni dal Napoli. Higuain ritroverà Sarri e soprattutto quel ruolo di prima punta deresponsabilizzata dal lavoro difensivo, che gli consentirà di provare a rialzare la sua mole di reti realizzate nel corso della prossima stagione.

Rugani-Chelsea: l’operazione e la grande responsabilità

Si dice che il calcio inglese sia spettacolare perchè le squadre sono più votate all’attacco. Per i difensori, dunque, la sfida è ardua. Rugani questo lo sa bene, ma il suo ordine tattico potrebbe svelarsi un valore aggiunto nel nuovo Chelsea di Sarri. Il tecnico toscano lo conosce bene, e lo ha voluto fortemente dopo averlo lanciato in Serie A con la maglia dell’Empoli. Per il trentitrenne di Lucca adesso c’è da dimostrare i progressi fatti in questi anni, rispondendo per le rime a un’operazione che mette sul tavolo qualcosa come quaranta milioni.

Sarri-Chelsea: Morata non rientra nei suoi piani, la Juve resta vigile

Con l’arrivo di Sarri al Chelsea c’è chi non rientra più nei piani del club londinese. Tra questi certamente Morata, che vorrebbe tornare in Italia e che ha sempre tenuto la Juve nel cuore. Oggi l’operazione sarebbe complicata, ma tra non molto il quadro del reparto avanzato potrebbe essere più chiaro. Un eventuale ritorno di Morata sarebbe legato alla cessione di Mandzukic, fino a questa sera concretamente solo ed esclusivamente sul sogno Mondiale.

Articolo precedente
Juventus Women Mercato: le ultime sulle trattative aperte
Prossimo articolo
Juventus-Chisola: la prima rete della stagione la firma Emre Can – VIDEO