Howedes Jolly, ma dove giocherà con Allegri?

howedes
© foto www.imagephotoagency.it

Howedes potrebbe esordire già contro il Chievo, è un jolly per la difesa, nella Juve però ha già il suo posto nello scacchiere

Benedikt Howedes è uno che in difesa sa fare tutto. Lo ha sottolineato pure lui in conferenza stampa: difensore centrale, terzino destro, terzino sinistro, non è un problema. Ma Allegri sta valutando l’impiego del tedesco già contro il Chievo, magari a partita in corso. Perchè è stato acquistato per un motivo ben preciso, che va oltre la polivalenza a livello tattico.

La scorsa stagione allo Schalke ha quasi sempre fatto, con la fascia di capitano addosso, il leader nella difesa a 4. Giocava centrale in coppia con Nastasic nel 4-4-2 che era il modulo base dello Schalke di Weinzierl. Sporadicamente lo si è visto come terzino destro, nelle gare di Europa League contro Nizza e Salisurgo. Con peraltro buoni risultati. In ogni caso negli ultimi anni è sempre stato impegnato nella difesa a 4. Da terzino sinistro ha giocato poco, ma va ricordato il gol che fece in quella posizione contro il Bayern Monaco nel lontano (si fa per dire) agosto 2014, ad inizio Bundesliga.

Allegri ha comunque in mente un doppio ruolo, quello che Barzagli ha fatto lo scorso anno. Quando Dani Alves venne alzato a esterno offensivo e lui ripiegò come terzino per comporre la BBC. In campionato Max sta studiando la soluzione Howedes terzino destro. Per poi giocarsi la carta anche in Champions, dove Lichtsteiner non è in lista Uefa e De Sciglio per ora non convince. Si vedrà già contro il Barcellona cosa bolle in pentola. Howedes è comunque un due per uno: centrale e terzino destro (dove forse ora come ora conviene di più).