Joao Mario svela: «I miei compagni mi hanno chiesto di parlare con Ronaldo»

joao mario
© foto www.imagephotoagency.it

Joao Mario svela: «I miei compagni mi hanno chiesto di parlare con Ronaldo». Le parole del centrocampista portoghese ex Inter

Joao Mario, centrocampista ex Inter, oggi alla Lokomotiv Mosca, ha parlato a Tuttosport nel giorno della sfida di Champions contro la Juventus.

RONALDO – «In realtà quando i miei compagni del Lokomotiv hanno saputo che sarei tornato in Nazionale mi hanno chiesto di dire a Cristiano di andarci piano con noi… (sorride) Tutti noi sappia- mo l’ambizione di CR7, la sua voglia di fare sempre di più e meglio. Sono sicuro che anche contro di noi sarà motivato al 200%. Sarà difficile fermarlo».

JUVE DI SARRI – «Ho seguito alcune partite e si vede che vuole tenere palla e giocarla. Dovremo affrontarli con un baricentro più basso perché se andiamo a viso aperto la partita potrebbe prendere una brutta piega per noi. Dovremo puntare un po’ sul contropiede e sperare di segnare».

LOKOMOTIV – «Aleksey (Miranchuk, ndr) è forte, ha un sinistro fortissimo, visione di gioco e qualità tecnica sopra la media. Mi piace molto giocare con lui, ci capiamo bene. Krychowiak ha giocato nel Psg, Sevilla è molto forte. Poi c’è Howedes, che ha una grande esperienza, e il nostro portiere Guilherme che è il titolare della nazionale russa, è fortissimo. Credo che abbiamo una ottima squadra».