Juve-Ajax, Dybala: dalla poca incidenza al tracollo dopo la sua uscita

allegri dybala
© foto www.imagephotoagency.it

La prestazione di Dybala non è stata senza dubbio da ricordare: dopo la sua sostituzione obbligata però la situazione è degenerata

È ancora aperta la ferita nei cuori dei tifosi juventini dopo la pesante e inaspettata uscita dalla Champions League da parte dei bianconeri con l’Ajax. Spaesati, controllati per buona parte della gara e ribaltati in ripartenza con grande facilità. Paulo Dybala, come molti dei suoi compagni, non è stato all’altezza: il calo precipitoso però è arrivato nella ripresa quando la Joya non è più rientrata in campo.

La partita di Dybala: il fastidio alla manovra olandese

Il problema fisico del 10 bianconero ha condizionato l’andamento della gara. Un primo tempo con scelte tecniche imperfette ma ben portato avanti, nonostante le sue caratteristiche raccontino tutt’altro, nell’oscurare lo straripante talento di Frenkie de Jong. Con il suo forfait, è palesemente venuto meno lo scivolamento in marcatura che ha dato spazio alle mortifere verticalizzazioni lancieri che han portato alla cocente eliminazione.