Juve, nuove regole per Bernardeschi: cosa cambia in famiglia

bernardeschi
© foto www.imagephotoagency.it

Bernardeschi e la Juve, la società bianconera ha imposto delle regole per il papà Alberto e tutta la famiglia del talento di Carrara

Nuova maglia, nuova vita. Federico Bernardeschi cambia il modo di lavorare e non solo. L’ex viola ha dovuto ambientarsi a Vinovo e l’integrazione con la nuova squadra è in ancora in fase embrionale. Ma essere un giocatore della Juve porta a conseguenze che vanno anche al di fuori del campo. Sia a livello di pressione mediatica (da qui la scelta di un moderato numero 33), sia a livello privato. Perchè anche la famiglia Bernardeschi ha dovuto in parte modificare le proprie abitudini.

Lo stesso Federico, come tutti i tesserati, è controllato in maniera più ferrea sui social. Il padre Alberto, ex operaio marmista, come tutti d’altronde a Carrara, non può più rilasciare interviste. «Da quando è alla Juve è così– ha spiegato al Corriere della Sera – mi hanno detto di non rilasciare dichiarazioni non autorizzate». E si tratta di un obbligo presente come clausola nel contratto. Fra i tre milioni annui che la società Juventus deposita al giocatore ci sono certi obblighi da rispettare. Il giocatore è ormai approdato in un top team. Deve ragionare da top player. Gli onori e onori di giocare con quella maglia addosso.

Condividi