Juventus-Barcellona, i voti bianconeri: Alex così non va, Joya vivace

© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle bianconere di Juventus-Barcellona: flop sugli esterni Alex Sandro- Cuadrado, male anche Khedira. Di Moreno Filipetto

Avranno digerito i giocatori juventini la scoppola di Genova? La partita con il Barcellona, già  di suo ricca di motivazioni e prestigio oltre che di fondamentale importanza per il passaggio del turno, si carica quindi di un peso ancora più forte. Mister Allegri decide di affrontarla con un abito inedito: un 3.4.2.1 nuovo di zecca. Il risultato è una Juventus timorosa che ha la fortuna di portare a casa lo zero a zero grazie anche ad un Barcellona che proprio tanta voglia di vincerla non ce l’aveva. Se sarà vera gloria lo scopriremo ad Atene.

Buffon 6
Il palo lo salva. Le punizioni blaugrana finiscono in tribuna. Di fatto non compie una parata.

Barzagli 6
Il trio di difesa fa il suo. Di certo non è il Barcellona dell’andata ma il fortino non crolla.

Rugani 6
Partita sicura. Dalla sua parte si ritrova un Alex Sandro non pervenuto e lui copre anche le sue falle. Sul finire diagonale preziosa su follia di Cuadrado.

Benatia 6.5
Partita di grinta e sicurezza. In questo momento i bianconeri avrebbero davvero bisogno di un Benatia così e non infastidito dai soliti infortuni.

Alex Sandro 5
Irritante e distratto. Riesce a rendere pericoloso anche un Barcellona che non vuole offendere.

Pjanic 6
Prova a dare qualità al centrocampo e a tenere su la squadra. La condizione non lo assiste per reggere tutti i 90 minuti e così cala alla distanza.

Betancur 6
Nei pochi minuti a disposizione ci prova a dare il suo contributo.

Khedira 5.5
Poco più di Alex Sandro. È un periodo in cui va davvero piano. Di testa, di piede e di gamba.

Cuadrado 5
Prestazione a due facce quella del colombiano. Frizzante nel primo tempo. Pasticcione nel secondo. Condita da un errore colossale che obbliga Allegri alla sostituzione.

Marchisio sv
Ha voglia di rientrare in campo da protagonista e prova a donare un poco di coraggio ai compagni.

Dybala 6.5
C’è una Juve con ed una senza. Suoi i pericoli per la porta blaugrana. L’unico juventino a strappare applausi ai tifosi. Certo la prestazione della squadra non lo aiuta a brillare.

Douglas Costa 6.5
Vivace. Anche ordinato e non troppo anarchico come in altre partite. Buona prestazione la sua. Forse una delle prime prestazioni in cui è apparso maggiormente integrato nello spartito.

Matuidi Sv
Ingresso in campo per dare muscoli e per limitare il rischio di spiacevole sorpresa finale. Missione compiuta.

Higuain 5.5
Energie in questo periodo ne ha parecchie. Oggi le usa primariamente per lamentarsi con l’arbitro innervosito da un Pique che lo anticipa spesso con le buone o con le cattive.

Allegri 6
Di certo non è questa la partita in cui pretendere il gioco scintillante. Il risultato gli da sostanzialmente ragione in attesa dell’ultima partita del girone in terra ellenica. Resta quella sensazione di approssimazione nel gioco della Juve durante certi momenti della partita, con compagni di squadra che continuamente si suggeriscono o si lamentano tra loro di movimenti, posizioni, passaggi …

MORENO FILIPETTO