Connettiti con noi

News

Juventus Youth: prima chiamata per Pisapia in U23, riconoscimento per Rouhi

Pubblicato

su

Juventus Youth: le ultime notizie su Primavera, Under 17, 16 e 15. Queste le novità dal settore giovanile bianconero

Ecco le ultime notizie in casa Juventus Youth, con tutte le novità legate a Primavera, Under 17, 16 e 15.

Juve Primavera: prima chiamata per Pisapia in Under 23

Luciano Pisapia ha ricevuto la prima convocazione con la Juventus U23, nel match odierno perso 4-0 dalla squadra di Lamberto Zauli sul campo del Lecco. Visti gli assenti, la Seconda Squadra ha attinto dal bacino dell’Under 19 (vittoriosa venerdì con la Fiorentina), convocando per la prima volta il centrocampista, ma anche Miretti, Cerri, Garofani e Da Graca, spesso aggregati in Under 23.

Il classe 2003 è uno degli elementi più importanti del centrocampo di Bonatti: 4 presenze nella prima parte di campionato (condite da un gol con il Milan), poi alcuni problemi fisici che l’hanno costretto a tornare in campo con l’Inter settimana scorsa e da titolare venerdì con la Fiorentina. Lo stesso Bonatti, dopo la partita di Vinovo, ha dato grande importanza al rientro del suo giocatore, che mischia le carte ad un centrocampo che ha visto la titolarità di Miretti e Barrenechea negli ultimi mesi: «Credo in tutti gli elementi della rosa, ho grande fiducia in tutti i ragazzi. Devo fare delle scelte che sono frutto di tante considerazioni ma tutte a vantaggio loro».

Juventus Under 17: riconoscimento per Jonas Rouhi

Mirino puntato su un giovane protagonista dell’attuale stagione della Juventus Under 17: Jonas Rouhi. Il calciatore classe 2004 ha ricevuto un importante riconoscimento nella giornata odierna, proveniente direttamente dalla sua patria. Il giornale svedese Sportbladet ha stilato la lista dei 25 giocatori più talentuosi nati nel 2004, includendo nell’elenco anche il difensore della Juventus.

Rouhi non ha patito il salto di categoria in questa stagione, diventando ben presto un punto di forza nello scacchiere di Pedone. Tra campionato (esordio col Parma) e test match amichevoli in cui ha anche segnato contro il Milan, lo svedese ha rappresentato un elemento fondamentale sulla fascia sinistra. Non a caso è tra i cinque 2004 che il tecnico della Primavera Andrea Bonatti ha fatto esordire nel corso del campionato attuale.

Juventus Under 16: due sconfitte di fila, da quanto non accadeva

Seconda sconfitta di fila per la Juventus Under 16 di Piero Panzanaro, ancora fermata sull’1-0 questa volta dalla Spal. Salgono a due gli insuccessi di questi test match amichevoli, con quello in terra estense che va ad aggiungersi all’1-0 rimediato con la Sampdoria lo scorso week-end. Un bottino che rispolvera una vecchia statistica per il gruppo dei 2005

Due sconfitte consecutive non arrivavano dalla stagione scorsa, quando i ragazzi facevano parte della categoria Under 15. Sul finire del girone d’andata, i 2005 incapparono in un filotto di due ko di fila contro Torino e Spezia, rispettivamente il 27 ottobre e il 3 novembre 2019. I risultati, comunque, rappresentano soltanto una piccola parte di quello che è l’obiettivo primario del settore giovanile bianconero, volto a valorizzare e far crescere i propri talenti sotto l’ala protettiva.

Juventus Under 15: Boufandar metronomo essenziale, parlano i numeri

È Adam Boufandar la mente del gioco della Juventus Under 15. Il centrocampista classe 2006 ha formato un duo completo in mediana insieme a Ngana Valdes, incastonando perfettamente le sue qualità nell’impostazione con quelle di rottura e di sostanza del compagno di reparto. 118′ totali disputati in campionato da Boufandar contro Parma e Cremonese, 70′ con il Milan e 55′ con l’Inter nei due test match amichevoli del 2021 disputati dalla squadra di Corrado Grabbi.

A parlare sono proprio i numeri. Dal punto di vista del collettivo, l’Under 15 si è resa protagonista di un cammino impeccabile fino a questo momento, condito da quattro vittorie su quattro. Non è tutto, perché nelle partite disputate i bianconeri hanno segnato 13 gol, gran parte dei quali merito delle giocate di Boufandar. Lo schermo davanti alla difesa, infine, ha permesso di subire solo 3 in 4 partite.

LEGGI ANCHE: Lecco-Juventus U23 4-0: dura sconfitta per i ragazzi di Zauli