Connettiti con noi

News

Tommaso Maressa, nove minuti da Juve: Bonatti scopre le carte

Giovanni Albanese

Pubblicato

su

Tommaso Maressa è una mezzala classe 2004 che cresce nella Juve: Bonatti lo promuove in Primavera e lui ricambia la fiducia

Nelle quattro stagioni al settore giovanile della Reggina – l’ultimo da sotto età in Under 15 – Tommaso Maressa aveva già mostrato tutte le carte in regola per un futuro interessante. Se n’era accorta subito la Juventus, che trovò le conferme ultime nel corso della stagione che il talentino classe 2004 giocò in Under 15 in forza all’Empoli, mettendo a segno otto reti. Una mezzala moderna ancora in piena evoluzione nelle officine di Vinovo, con un trascorso caratterizzato da buoni valori e un presente tra Under 17 e Under 19 che lascia ben sperare.

TRAMPOLINO. L’ultima apparizione davanti al grande pubblico gliel’ha concessa per nove minuti in Primavera mister Bonatti, lo stesso che la scorsa stagione ha lavorato tanto su di lui in Under 16. E che conosce a fondo le sue qualità: «Stiamo parlando di un ragazzo umile e con un grande talento, che deve fare le giuste fasi di crescita. I minuti che ha giocato dimostrano che ha grosse doti» sostiene il tecnico, che dalla ripresa del campionato non ha risparmiato opportunità per i suoi ex allievi che proseguono le attività di allenamento e test match in Under 17, sotto la guida di mister Pedone.

PROSPETTIVA. Piede destro, buona struttura fisica a sostegno di 183 centimetri di altezza che gli consentono anche di contare su una buona progressione palla al piede. L’assist per Da Graca sulla terza rete contro la Fiorentina è solo la ciliegina su un ottimo approccio sul match e una prestazione convincente, per nulla scontata. Maressa è uno dei giovani che la Juve comincia a tirare su con un prospetto più definito con vista sulla Primavera 2001/22: perché da queste parti il presente si vive e il futuro si programma.

TUTTE LE NOTIZIE SULLE GIOVANILI DELLA JUVENTUS

Continua a leggere
Advertisement