LAVAGNA TATTICA – Quello che Sarri chiede ad Alex Sandro

© foto www.imagephotoagency.it

Sarri chiede cose diverse ai terzini della Juve. Alex Sandro e Cuadrado hanno infatti compiti differenti tra di loro

A differenza di Allegri, Sarri vuole che la sua Juve giochi soprattutto sul corto e tenga i calciatori molto vicini tra di loro, per sfondare al centro tramite fraseggio insistito sul breve. Sfrutta quindi meno le corsie esterne e non ricorre con frequenza al cross e al cambio campo per rendersi pericolosa.

Va quindi segnalata la diversità di compiti che Sarri chiede ai terzini. Cuadrado è molto alto per coprire l’ampiezza, mentre Sandro è raro che si sovrapponga. La squadra si collassa a destra, col brasiliano che rimane stretto e bloccato in caso di perdita del possesso, per poter così essere disposti bene quando si prova a recuperare palla. Si vede nella slide sopra, con Alex Sandro che si trova in una posizione molto interna. Al contrario, Cuadrado è molto alto e in costante sovrapposizione.