Connettiti con noi

Esclusive

Lupo: «Juve in corsa per lo scudetto. Vlahovic un vero campione» – ESCLUSIVA

Pubblicato

su

Lupo in esclusiva a Juventusnews24.com: le dichiarazioni del direttore sportivo

Fabio Lupo, direttore sportivo ex Palermo e Venezia, è intervenuto a Juventusnews24.com.

Dalla Juve di Allegri a Dybala e Vlahovic, fino al Villarreal: ecco le dichiarazioni del dirigente in esclusiva.

Prosegue la striscia positiva della Juventus, altri tre punti rosicchiati al Napoli: può ancora rientrare in corsa per lo scudetto?
«Ogni squadra deve avere la forza di inseguire l’obiettivo prefissato fino a quando la matematica non la condanna. A maggior ragione in un club come la Juve che ha nel suo DNA la parola vittoria. Certo servono un’impresa e la concomitanza di altri fattori, ma è giusto crederci ancora».

Una Juve brutta ma vincente con Fiorentina e Spezia. Allegri deve fare qualcosa in più?
«Fiorentina e Spezia hanno un’identità tattica che non ti consente di giocare bene. Anche ad Allegri piacerebbe vincere facendo spettacolo, ma se non si può fra le due cose sceglie la prima e fa bene».

Come giudica il lavoro svolto finora dall’allenatore e dove vede la Juve a fine stagione in campionato e Champions League?
«Sul piano dei risultati Allegri sta facendo bene, dopo un avvio difficoltoso. Ha fatto fatica a trovare i giusti equilibri, ma al momento sul piano dei risultati la squadra è tornata ai livelli che ci si aspettava. È ancora in corsa per lo scudetto, pur se con chance ridotte e ha alla sua portata il passaggio del turno in Champions. Quindi valuto positivamente il lavoro del mister».

Da direttore sportivo, avrebbe dato più tempo a Sarri e Pirlo?
«Entrambi hanno avuto una stagione per convincere il club. Non è facile giudicare da fuori, evidentemente le valutazioni di chi opera nella quotidianità hanno portato a queste decisioni. Forse a Pirlo, dopo aver pagato il “noviziato”, una chance in più la so poteva concedere, perché qualcosa aveva dimostrato».

Lei è arrivato nel Palermo post Dybala. Tra infortuni e rinnovo, la Juve può permettersi di perderlo a parametro zero?
«Dybala è, da un punto di vista tecnico, un campione, fuori discussione, purtroppo sul piano della continuità influiscono i suoi infortuni. Legittime dunque le perplessità del club riguardo ad un rinnovo pesante sul piano economico finanziario, a fronte di un rendimento altalenante. Perdere un giocatore importante a zero comporta una valutazione complicata, ma come insegna il caso Donnarumma/Maignan si possono trovare sul mercato soluzioni tecniche adeguate, mantenendo elevato il livello qualitativo della rosa».

Per Vlahovic 0 tiri con lo Spezia. Con questo gioco non c’è il rischio di “ridimensionare” anche il serbo?
«Su Vlahovic c’è obiettivamente un’attenzione spropositata su tutto ciò che fa o non fa. Io credo che il serbo si stia rivelando un vero campione con ulteriori margini di crescita. Se poi ogni tanto sbaglia una partita ci può stare come per qualsiasi giocatore al mondo».

Infine, ad una settimana dal Villarreal: vede la Juve favorita? Che partita si aspetta?
«Anche se non c’è più la regola del gol in trasferta rimane il vantaggio e la Juve può giocarsi in casa la qualificazione. Quindi è oggettivamente favorita, pur trovandosi di fronte ad una squadra forte soprattutto da un punto di vista agonistico come il Villarreal, che si esalta in questo tipo di situazioni tattiche ed ambientali».

Si ringrazia Fabio Lupo per la disponibilità e la gentilezza mostrate in questa intervista.