Mancini: «33% di italiani in Serie A? Sono un po’ pochi»

Iscriviti
mancini
© foto www.imagephotoagency.it

Mancini: «Mancini: «33% di italiani in Serie A? Sono un po’ pochi». Le parole del ct della Nazionale a margine del Golden Boy 2019

A margine del Golden Boy 2019, Roberto Mancini, premiato con la targa Vittorio Pozzo, ha parlato a lungo della Nazionale azzurra

EUROPEO – «Non si trovano nella fase finale delle partite semplici. Le partite bisogna giocarle anche quando sembrano scontate nascondono delle difficoltà. La Svizzera è davanti a noi nel ranking per esempio. Non è un girone così semplice come pensano».

OBIETTIVO – «L’Italia non è mai partita per perdere. Sappiamo che ci sono nazionali più preparate di noi perché hanno iniziano prima ma da qua a 6 mesi le cose possono cambiare. Tutto può accadere».

ITALIANI IN SERIE A – «33% di italiani in Serie A? Un po’ poco. Forse oggi non c’è il grande fuoriclasse come negli anni passati ma noi in un anno siamo riusciti a mettere insieme una nazionale competitiva. Abbiamo cercato di costruire una squadra anche senza un fuoriclasse che l’Italia ha sempre avuto ma noi siamo pronti per giocarci l’europeo».

GIOCARE IN ITALIA – «Ci sarà ma abbiamo tutti giocatori esperti. Il fatto di non muoversi da Roma ci permetterà di evitare gli spostamenti che faranno le altre squadre ma questo non basterà per vincere. Rosa fatta? Quasi».

Condividi