Mandzukic, la Juve è ancora in ansia

mandzukic
© foto www.imagephotoagency.it

Mario Mandzukic non è sceso in campo nel vittorioso 4-1 della sua Croazia sulla Grecia, ora la Juve si aspetta lo stesso trattamento per il ritorno

Mario Mandzukic tutti e 90′ in panchina è una notizia. Sia che si tratti di Juve  sia che, a maggior ragione, si parli della nazionale croata. Dato che in patria Marione serve come il pane e tutti i ct l’hanno sempre considerato inamovibile e indispensabile. In una parola insostituibile. Infatti anche il problema rimediato nell’ultimo spezzone di gara contro il Benevento non aveva compromesso la convocazione. Nel primo round dello spareggio mondiale contro la Grecia però il ct Dalic non si fida e lascia Mandzukic in panca.

Il risultato, un rotondo 4-1 per i suoi, gli dà ragione e lascia praticamente già tutto apparecchiato per il mondiali di Russia. Nonostante ci sia ancora la gara di ritorno da giocare in Grecia di domenica. La Juve comunque è alla finestra e guarda con particolare apprensione. L’ultimo bollettino medico sulle condizioni di Mario risale a lunedì, rilasciato direttamente dalla nazionale croata. Si evidenziava una problema al flessore della coscia destra, ma senza alcun tipo di lesione. Solo una contusione insomma.

Sta di fatto che però il giocatore non è al meglio. Tanto da non essere ritenuto in condizione di giocare. I bianconeri non hanno potuto opporsi alla convocazione in quanto era già stata comunicata con largo anticipo da Dalic. C’è però un déja-vu, risalente a circa un mese fa. Quando Mandzukic giocò sotto infiltrazione il match contro l’Ucraina, perchè giudicato troppo importante per farne a meno. Poi tornò a disposizione in campionato contro la Lazio, ma la condizione non era quella dei giorni migliori. La Juve ora si augura che, visto l’ampio margine di vantaggio, il giocatore venga preservato anche in occasione della gara di ritorno.

Articolo precedente
buffonL’sms di Buffon a Zazzaroni: «Sono rimasto allibito»
Prossimo articolo
pjanicA Vinovo Pjanic torna in campo, gli altri tra campo e palestra