Marco Borriello, da Ibiza a Cagliari è resuscitato

cagliari- juve
© foto www.imagephotoagency.it

Domenica guiderà l’attacco dei sardi contro la sua ex- Juve. Dai selfie con Vieri quest’estate, Borriello sta vivendo adesso una delle sue migliori stagioni

Alla vigilia di Cagliari-Juve è uno dei tanti ex. Ma potremmo tranquillamente definirlo la sorpresa di questo campionato. Perché Marco Borriello è arrivato a Cagliari ad inizio agosto, senza una preparazione estiva alle spalle (solo corsette e partite di foot volley con l’amico Bobo Vieri a Ibiza) ed ha già raggiunto la doppia cifra in maglia rossoblu. Da re dei social a re dei sardi in poco tempo. Emblematico già il suo biglietto da visita: all’esordio in Coppa Italia segna 4 gol e non si porta a casa il pallone anzi… lo autografa e poi con un calcione lo regala alla curva cagliaritana. A 34 anni nell’isola è come risuscitato ed a livello realizzativo (22 presenze e 10 gol) è una delle sue migliori stagioni. Occhio anche alla statistica che lo vede quasi sempre a segno contro le sue ex- squadre.

Il passaggio alla Juventus nel gennaio di cinque anni fa, era il 2012, non fu subito facile perchè venne contestato durante Lecce-Juventus dalla curva bianconera per un presunto rifiuto di trasferirsi in bianconero nell’estate del 2010. Marco Borriello comunque si rifà segnando l’unico gol nel momento forse più importante. Contro il Cesena al 79′ interrompe un digiuno che durava 11 mesi, firma il gol vittoria e  spiana la strada al primo scudetto targato Antonio Conte. Altra curiosità: l’esordio in bianconero avvenne proprio contro il Cagliari allo Stadium, era il 15 gennaio 2012 ed il match finì 1-1. Era subentrato nel finale a Mirko Vucinic, ma domenica sera, al Sant’Elia partirà dall’inizio per un nuovo Cagliari- Juventus. Questa volta con la maglia rossoblu addosso. Perchè Marco da Ibiza a Cagliari ha dimostrato che per ora la pensione più ancora aspettare.

Together we run…. #preseason #ibiza 💪🏿💪🏿 @christianvieriofficial 😃👍🏻

A video posted by Marco Borriello (@marcoborriello) on

Articolo precedente
calcio-razzismo-serie-aAmore insano degli Ultras
Prossimo articolo
serie AArbitri in difficoltà? Ci pensa la moviola!