L’ex arbitro Marelli: «Negativa la prova di Rocchi e Chiffi in Bologna-Juve»

© foto www.imagephotoagency.it

L’analisi degli episodi da moviola di Bologna-Juventus secondo l’ex arbitro Luca Marelli

L’ex arbitro Luca Marelli ha analizzato, sulle pagine del suo blog, gli episodi chiave di Bologna-Juventus, criticando l’operato dell’arbitro Rocchi e il Var Chiffi. Ecco le sue parole.

RIGORE JUVE – «Il punto è il seguente: o si puniscono tutte le trattenute in area di rigore (e pertanto si fischiano quattro o cinque rigore con “on field review”) o si interviene secondo la lettera del protocollo, in questo ambito molto restrittivo (come abbiamo specificato in varie occasioni). A mio parere questo è un episodio che avrebbe dovuto rimanere tra gli episodi da moviola e non certo essere deciso mediante ricorso alla tecnologia che, in questo caso, appare chiaramente eccessiva».

CONTATTO DE SCIGLIO BARROW – «Al 57esimo minuto proteste del Bologna per un contatto in area di rigore della Juventus tra Barrow e De Sciglio. E proprio con questo episodio emerge l’incoerenza di Chiffi. La posizione è molto simile al rigore assegnato alla Juventus, la posizione di Rocchi anche, la visuale pure. De Sciglio interviene su Barrow e lo colpisce al piede. Anche in questo caso, proprio per il controllo di Rocchi, è corretto il non intervento del VAR, essendo l’entità di stretta competenza del direttore di gara. Delle due l’una: o si consiglia una “on field review” per entrambi gli episodi oppure (più correttamente) si lascia proseguire in entrambe le circostanze, lasciando le discussioni alle varie moviole. Questo, in ogni caso, è un errore di De Sciglio ed un calcio di rigore”.

DANILO – «In campo è un episodio di difficile lettura e non mi sento di condannare la decisione di Rocchi. Quel che non è giustificabile, però, è la scelta di Chiffi. Danilo, ben prima di entrare in contatto con Juwara, è già in volo senza controllo del corpo e ad alta velocità. Impossibile evitare di colpire con vigoria sproporzionata la gamba sinistra dell’avversario, peraltro col ginocchio rigido. Fallo da rosso diretto sul quale, però, Chiffi non interviene. Poco comprensibile».

Condividi