Marotta sul futuro di Alex Sandro, Cuadrado e Asamoah: «Ecco come stanno le cose»

marotta agnelli paratici
© foto www.imagephotoagency.it

Alex Sandro, Asamoah, Cuadrado e lo Scudetto: questi i temi principali trattati dall’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta

La Juventus lavora sul mercato. I bianconeri sono concentrati sui nuovi acquisti ma pensano anche alle cessioni. Alex Sandro, Cuadrado e Asamoah sono tre situazioni ‘bollenti’. Beppe Marotta, ad bianconero, ha spiegato la situazione a “La Gazzetta dello Sport“: «Se Cuadrado, Alex Sandro e Asamoah hanno chiesto di uscire? Nessuno dei tre lo ha fatto. L’unico che ci ha chiesto di rimanere è Alex Sandro e questo ci fa molto piacere, per cui respingeremo fermamente ogni offerta del Chelsea in questo momento. Asamoah ha fatto presente la possibilità del Galatasaray ma non ha chiesto di andare via, come Cuadrado. Sono situazioni tipiche di questi rush finali di mercato. Non tratteniamo gli scontenti. Qui non c’è nessun caso di questo tipo, ma ci sono ancora 15 giorni di mercato».

Marotta ha poi parlato dei possibili nuovi arrivi, del discorso Scudetto e di Garay: «Se il discorso centrocampisti è chiuso? Ripeto: l’unico ruolo in cui non ci saranno movimenti è quello del portiere. Lì siamo a postissimo. Garay? Ottimo giocatore. Scudetto? Noi siamo favoritissimi, altrettanto lo è il Milan con una campagna acquisti dispendiosa. Lo è l’Inter che pare aver trovato stabilità e soprattutto il Napoli che ha dimostrato continuità e crescita. In Europa? La squadra più forte del mondo è il Real Madrid. La considero più avanti rispetto a tutte le altre».

Condividi