Massimiliano Allegri non parteciperà all’evento di Rimini dell’Aiac

© foto www.imagephotoagency.it

Era tra i relatori più attesi della tre giorni di formazione organizzata dall’Aiac a Rimini: Massimiliano Allegri in questo momento è vicino alla sua famiglia

La dolorosa scomparsa della mamma cambia i programmi di Massimiliano Allegri. Il tecnico della Juve doveva partecipare questo week end al «The coach Experience», una tre giorni di formazione organizzata dall’Aiac (associazione nazionale allenatori di calcio) di cui è anche consigliere nazionale. Allegri era tra i relatori più attesi, ma in queste ore ha comunicato la sua assenza. In questo momento di profondo sconforto per lui e per la sua famiglia, il tecnico bianconero non se la sente di partecipare a un evento di grande richiamo mediatico come questo e preferisce stare vicino al padre.

Una scelta comprensibile, che non apre ad alcun tipo di altra ricostruzione e che non ha nulla a che vedere con gli ultimi accostamenti dell’allenatore al Real Madrid. Solo rispetto per Max, colpito da una grande perdita e alle prese con una delle prove più difficili che la vita gli pone. In queste ore l’Aiac provvederà a sostituire l’intervento di Allegri con quello di un altro tecnico di prima fascia.

Nell’evento è previsto (e confermato) anche l’intervento di un altro tecnico bianconero: si tratta di Giuseppe Mammoliti, preparatore dei portieri della Juventus Women, che domenica mattina relazionerà proprio sul ruolo del portiere nel calcio femminile.

Cosa è «The coach Experience»: il programma

«The Coach Experience» sarà ospitato nel quartiere fieristico di Rimini con l’organizzazione dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio, Italian Exhibition Group (IEG) e SG Plus Ghiretti&Partners. Il programma della tre giorni di networking prevede un calendario ricco di appuntamenti e opportunità formative uniche e innovative con l’obiettivo di radunare diecimila partecipanti: incontri formativi, seminari tecnici, momenti conviviali con gli allenatori e convegni dedicati a varie tematiche, dalle questioni tecnico tattiche alla preparazione atletica fino all’uso della tecnologia, dalla gestione del gruppo fino agli aspetti legali. Autentica novità la possibilità di partecipare a clinic formativi su specifici argomenti tecnici, avendo poi occasione di condividere gli allenamenti in campo, al fianco dei grandi coach.

Articolo precedente
champions leagueChampions League 2018-2019: la Juve ha già 50 milioni in tasca
Prossimo articolo
zinedine-zidaneZidane, la confessione di un amico: «Vuole tornare a Torino»